Sala Consilina, arrestato Giuseppe Cardinale per evasione dai domiciliari: l’uomo implicato nel caso Zambetti

Infante viaggi

Giuseppe Cardinale, 37enne di Sala Consilina ma residente da molti anni a Buonabitacolo, è stato tratto in arresto dai carabinieri di Sala coordinati dal capitano Domenico Mastrogiacomo, nel tardo pomeriggio di giovedì, 17 gennaio, per evasione dai domiciliari.

Cardinale risulta coinvolto nella clamorosa inchiesta della procura di Milano relativa al presunto commercio di voti con i clan della ‘ndrageta operanti in area lombarda. L’inchiesta in questione, portò il 10 ottobre scorso all’arresto dell’assessore regionale lombardo Domenico Zambetti accusato dell’acquisto di voti, che secondo l’accusa risultarono determinanti alla sua elezione. Giuseppe Cardinale risulterebbe, invece, accusato di far parte di una sorta di ‘corte’ ruotante intorno a Zambetti dalla finalità puramente economiche. Interessate, cioè, a falsare appalti nella pubblica amministrazione regionale. L’ordine d’arresto per il 37enne pare sia partito proprio dalla procura di Milano che in seguito ad indagini sarebbe giunta alla conclusione che l’uomo non rispettava il provvedimento di restrizione.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur