Vallo della Lucania, muore dopo intervento: l’autopsia non chiarisce le cause del decesso

Infante viaggi

Non è servita a nulla l’autopsia effettuata dal medico legale Adamo Maiese sul corpo della 66enne di Ascea morta al San Luca di Vallo della Lucania dopo un intervento all’ernia ombelicale. L’esame autoptico, eseguito nel pomeriggio di mercoledì, non ha chiarito i motivi del decesso di Santina Di Genio. Dopo l’autopsia, gli inquirenti aspettano i risultati dell’esame istologico su alcuni campioni prelevati dal corpo della donna, attesi tra una ventina di giorni. Di Genio è deceduta lo scorso 13 dicembre, dopo un intervento all’ernia ombelicale. Sulla vicenda la procura di Vallo della Lucania ha aperto un’inchiesta: sette gli indagati, tre infermieri e quattro medici, tra i quali il primario del reparto di Chirurgia Generale del nosocomio vallese Giovanni Cammarota.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro