Dalla festa della Primula ai vini di Centola: due chiacchiere con il presidente dell’associazione Palinurus

Infante viaggi

Il giornale del Cilento ha scambiato due chiacchiere con Marco Sansiviero, presidente dell’associazione Palinurus, all’indomani dell’evento ‘Un calice di storia, per conoscere meglio le attività dell’associazione che da meno di un anno ha puntato i riflettori sul territorio di Centola e Palinuro, per potenziarne le ricchezze, non solo naturalistiche, ma anche culturali ed enograstronomiche. 

Come è nata la Palinurus? La Palinurus è nata ufficialmente il 25 luglio 2014 ma l’idea era venuta molto prima, quando, con un gruppo di amici abbiamo deciso che si voleva fare qualcosa per Palinuro, in particolare, e per tutto il territorio comunale. Compreso me, ci sono 14 soci fondatori, divisi fra consiglio direttivo che sono 8, 3 probi viri e soci effettivi.

Qual è la finalità dell’associazione? L’associazione è apartitica, è bene chiarire questo punto, si ispira ai principi della democrazia, non ha fini di lucro e i suoi fondi provengono da autofinanziamenti e/oda contributi da parte di Enti Pubblici e Privati. La finalità dell’associazione è la promozione dello sviluppo culturale, sociale, ambientale e turistico in chiave sostenibile e responsabile del territorio.

  • assicurazioni assitur

Di cosa si occupa? L’associazione si occupa della realizzazione di progetti che mirano a migliorare a livello qualitativo e quantitativo l’attività turistica mediante pacchettiche offrono percorsi culturali, come un nostro evento del 22 marzo 2014 cioè la “Festa della Primula”, della quale stiamo già preparando la seconda edizione, che ha avuto un convegno a cui hanno partecipato professori della facoltà di agraria dell’Università Federico II di Napoli, itinerari enogastronomici e culturali, come l’evento che abbiamo realizzato due settimane fa a Centola “Un Calice di Storia”, escursioni su percorsi naturalistici e lo sviluppo di progetti didattici con la finalità di sensibilizzare i giovani alla conoscenza ed alla valorizzazione dei beni naturali e d’interesse storico, culturale ed artistico. 

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur