Casigliano, antico borgo da rivalutare

di Giuseppe Conte

Tempo fa, nella rubrica “Cilento da scoprire” è apparso un mio articolo che recitava: <<Casigliano, borgo di arti e di storia…>>.
Lo scopo di quelle poche righe era quello di fornire le giuste indicazioni per la riscoperta di un antico borgo del Cilento, poco noto, almeno in tempi moderni ma ben più radicato nella storia e nella cultura di inizio secolo scorso.

In questo luogo, remota frazione del Comune di Sessa Cilento, a mio parere, si concentra una storia d’altri tempi ricca e assolutamente affascinante.
Qui, fiorì un ridente artigianato il cui fiore all’occhiello fu la realizzazione di strumenti musicali a corda, tra cui un modello di chitarra battente, realizzato da maestri liutai, la cui bravura li fece approdare ben oltre i confini nazionali ed europei.
Se di tale arte, si è costruita parte della notorietà di Casigliano, non può questo aspetto non rientrare a pieno nella storia del luogo, visto che gli artigiani casiglianesi, con la loro maestria, hanno saputo fare di un’arte un mestiere e di un’arte anche una storia…

Ho notato e apprezzato con il dovuto entusiasmo, un progetto segnalato da un architetto alla redazione di questo giornale, il quale ha lo scopo di ridare il giusto riguardo a quest’angolo di Cilento.
Il progetto, che è dato dal <<Recupero di una antica “Calcara”>> nella frazione Casigliano, non può che essere parte integrante della fruibilità turistica che questo paese può offrire.
Ancora una volta, nell’ottica di stimolare e migliorare le potenzialità del territorio, con concretezza si da vita ad un lavoro che ha come obiettivo unico la diffusione e la valorizzazione del Cilento…

Si ringrazia l’architetto Nicolella per la sua segnalazione, nel farlo alleghiamo integralmente la mail giunta in redazione.
________________________________________

Buongiorno,
mi chiamo Vincenzo Nicolella sono un architetto napoletano appassionato del territorio cilentano.
Ho avuto l’opportunità grazie al PSR Campania 2007-2013, di progettare e realizzare il recupero di un’antica “Calcara” nella frazione Casigliano di sessa Cilento.
Ho letto l’articolo di Giuseppe Conte del 29/7/2011 su Casigliano, e volevo proporre alla Vs. attenzione l’intervento di recupero della calcara quale elemento di ulteriore attrazione turistica del borgo rurale.
Il recupero della Calcara è stato realizzato con il contributo della Misura 323 del PSR Campania 2007-2013, mirata alla valorizzazione degli elementi caratteristici del territorio e della cultura rurale.
Tra gli obblighi del beneficiario, c’è l’impegno a rendere il sito fruibile pubblicamente per cinque anni, nonchè di mettere in campo tutte le azioni volte a pubblicizzare e diffondere l’intervento.
In allegato la brochure illustrativa che è stata redatta dal sottoscritto e distribuita presso gli enti locali preposti alla diffusione delle iniziative culturali e turistiche.
Nella speranza di aver fatto cosa gradita, ed in attesa di un Vs. contato/riscontro saluto cordialmente.

arch.Vincenzo Nicolella

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019