Droga, armi ed esplosivo in casa: arrestato 26enne di Marina di Camerota

Lo scorso fine settimana, i carabinieri della stazione di Marina di Camerota, hanno arrestato Antonio Tranchino, 26enne del posto, responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi e munizioni. Le forze dell’ordine agli ordini del maresciallo Massimo Di Franco, dopo una lunga attività investigativa, hanno fermato il giovane in un terreno di sua proprietà, in località Fenosa di Marina di Camerota, proprio mentre stava innaffiando una piantagione composta da circa 40 piante di marijuana dell’altezza di un metro l’una. Ma l’atteggiamento del ragazzo ha comunque insospettito gli inquirenti che, dopo poco, hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione dove hanno trovato un arsenale. Infatti, il 26enne, nascondeva un fucile con matricola abrasa, 100 cartucce di vario calibro e circa 20 kg di materiale esplodente classificati nella IV e V categoria; assieme al materiale sono stati anche sequestrati diversi rotoli di miccia.

©Riproduzione riservata