• Home
  • Cultura
  • Dai 24 Grana a Ballads. Francesco Di Bella a Marina di Camerota: le interviste

Dai 24 Grana a Ballads. Francesco Di Bella a Marina di Camerota: le interviste

di Giuseppe Galato

Francesco Di Bella (24 Grana) alla voce e Alfonso Bruno (Nani Sordi, Songs For Ulan) alla chitarra, tornano nel Cilento per un live a Marina di Camerota, presso il Negroni Lounge Bar, il 28 ottobre: Ballads.

Come leggiamo dalla biografia:

Dall’incontro tra un pallone Supersantos (a dire il vero un po’ sgonfio) e una vecchia chitarra acustica Eko, nasce BALLADS: una performance di FRANCESCO DI BELLA e ALFONSO ‘FOFO’ ‘ BRUNO, una pesca (se fortunata, chi può dirlo) di canzoni dal culo di una bottiglia di Jack Daniels.
Da Costello ai Buzzcocks passando per territori californiani fino alle elucubrazioni sofisticate degli Style Council…dal degenere Thunders ai misconosciuti Neutral Milk Hotel, da Molina a Neil Young; un viaggio (forse senza ritorno) attraverso i vari decenni della musica rock, folk, etc… d’autore e non!
Consigliato a un pubblico di rockettari indefessi (o indie-fessi).


Francesco Di Bella (24 Grana) alla voce e Alfonso Bruno (Nani Sordi, Hardogs, Songs For Ulan) alla chitarra in un percorso di ricerca culturale attraverso le tante sfaccettature del cantautorato rock. Lo stile acustico spoglia piccoli gioielli “minori” di grandi e piccoli songwriters in un minimalismo da intima seduta di scrittura e le canzoni vengono proposte nei loro elementi più semplici: accompagnamento/melodia/parole.
Gli autori vanno da grandi firme come Elvis Costello e Paul Weller, a eroi ancora da scoprire come Elliot Smith e Jason Molina, a veri e propri “classici” underground come Born to loose (Heartbreakers) e Ever fallen in love (Buzzcocks). La sensibilità di scrittura di Francesco Di Bella incontra così l’interpretazione, e ne nasce un confronto di stile e ispirazione con la riproposizione nella stessa chiave di brani dell’autore napoletano. Così la periferia di Napoli diventa quella di New York ,di Boston, di Chicago. Le voci e le melodie si fondono in un presente senza tempo dove trasversalmente si raccolgono echi di new wave inglese e alt-country americano, che come schegge lasciano aperte ferite e domande sul futuro della vera canzone pop perfetta.


SCALETTA:

NEW YEAR’S DAY – CHUCK PROPHET
PHANTASMAGORIA IN TWO – TIM BUCKLEY
BETWEEN THE BARS – ELLIOT SMITH
THIRTEEN – BIG STAR
WHAT GOOD CAN TELL – SONGS FOR ULAN
EVER FALLEN IN LOVE – BUZZCOCKS
MYKONOS – FLEET FOXES
TEACH YOUR CHILDREN – CROSBY STILLS NASH AND YOUNG
THE NEEDLE AND THE DAMAGE DONE – NEIL YOUNG
MEMPHIS MOON – MAGNOLIA ELECTRIC CO.
SHIP BUILDING – ELVIS COSTELLO
SOFT TOUCH – EVERYTHING BUT THE GIRL

BRANI DEI 24 GRANA:

KEVLAR
CANTO PE NUN SUFFRI
L’ATTENZIONE
SMANIA E CAGNA
L’ALBA
STAY ON THE EDGE
ACCIREME
RESTA ACCISO
PATRIE GALERE
TARANTOLATA
KANZONE SU LONDRA
LUNTANO

Il concerto rientra nella quattro giorni Cilento Sociale, che proseguirà fino al 31 ottobre.

Leggi le interviste a Francesco Di Bella:

“Turnammo a casa”: Francesco Di Bella dei 24 Grana si racconta

“Luntano fore more ‘a libertà”: intervista ai 24 Grana

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019