• Home
  • Cronaca
  • Conferenza carabinieri provinciali, Piermarini: «Vicino ai giovani per droga, sicurezza stradale e internet»

Conferenza carabinieri provinciali, Piermarini: «Vicino ai giovani per droga, sicurezza stradale e internet»

di Luigi Martino

E’ la vigilia di Natale e il comando provinciale dei carabinieri di Salerno ha voluto augurare buone feste ai giornalisti e rinnovare la collaborazione per l’anno successivo. Prima di un piccolo buffet di dolci accompagnato da un bicchiere di spumante, il colonnello Riccardo Piermarini e il maggiore Michele De Maio, hanno rendicontato l’attività operativa del 2013 sottolineando le operazioni più importanti. Nell’aula multimediale del comando provinciale, martedì mattina, il colonnello Piermarini ha esaminato i reati più gravi che vengono commessi con maggiore frequenza a Salerno città e in tutta la provincia, compreso logicamente il Cilento. «Furti, stupefacenti, prostituzione e truffe all’Inps, ogni giorno lottiamo contro la repressione di questi reati – afferma il comandante – e devo dire che il 2013 è stato un anno molto importante dal punto di vista operativo. Fondamentale è stato lo scambio informativo tra i cittadini, la nostra caserma e le stazioni sparse sul territorio provinciale». Il comandante si sofferma sul lavoro quotidiano delle caserme rispetto alle grandi operazioni di arresti: «A mio avviso gli interventi di tutti i giorni come gli arresti e le denunce, sono fondamentali – sostiene Piermarini, che ricorda – come il collega a Capaccio che non era in servizio ha sventato una rapina a mano armata». «Le operazioni il più delle volte – rivela ancora – partono dai collaboratori dei nuclei investigativi e da impulsi esterni di militari delle varie stazioni».

Chiuso il quadro dell’operato da gennaio fino alla fine di novembre, il numero uno della caserma centrale di Salerno passa ai progetti e alle operazioni del 2014. Alla domanda di un giornalista «secondo lei quale è, se c’è, una emergenza prioritaria a Salerno», Piermarini ha risposto: «Io non parlerei di emergenza, l’attività è quotidiana e diversificata in settori diversi. Le operazioni svolte quest’anno – afferma –  hanno toccato vari aspetti, ma a fianco a questa attività repressiva, ma anche strutturata con attività investigative articolate, c’è un’attività di prevenzione alla quale noi diamo particolare importanza sia nell’ottica di prossima al cittadino e sia nell’ottica di intervento preventivo e trasmissione di sicurezza alle persone. Ma prevenzione anche nella partecipazione convinta a campagne sulla legalità rivolte ai giovani su diverse tematiche, sono in atto una serie di iniziative – fa sapere il colonnello – a Salerno e in tutta la provincia. Incontri tenuti da personale specializzato per essere vicino ai giovani, discutere con loro e richiamare l’attenzione su problematiche molto importanti come quella della droga, della sicurezza stradale, del rispetto dei coetanei e del rispetto dell’arma dei carabinieri».

©
©Fotoservizio Luigi Martino. Riproduzione vietata

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019