Il Cilento ricorda Aniello De Vita: a Moio della Civitella il memorial | VIDEO

Anche quest’anno si è celebrato il memorial per Aniello De Vita, noto cantautore cilentano scomparso il 23 febbraio di 2 anni fa. L’evento, giunto quest’anno alla terza edizione, è organizzato dall’associazione culturale ‘Aniello De Vita’ e curato dal fratello di Aniello, Giuseppe De Vita. In piazza Francesco Alario a Moio della Civitella alle ore 22 è iniziato lo spettacolo. Molte le persone accorse per ricordare la memoria del maestro che del Cilento aveva fatto messo in musica le cose migliori, tanto da comporre la nota ‘So nato a lo Ciliento e me ne vanto’. Tanti gli artisti locali che hanno preso parte alla serata ma soprattutto presente il poeta Omar Pirrera, trapiantato dalla Sicilia a Vallo Della Lucania.

Aniello De Vita i primi passi nella musica li ha fatti con il padre. Successivamente al ginnasio ha barattato un dizionario per una chitarra, e da allora ha iniziato a scrivere canzoni, ad oggi si ricordano oltre 100 componimenti che portano la sua firma. Medico molto amato dai suoi pazienti aveva come motto «Medico per vivere, cantautore per non morire». «Mai viste tante persone addossate alle mura della piazza – spiega il fratello di Aniello, Giuseppe De Vita -. Volevo che si mettessero da parte i ricordi sulla persona e si cantasse, perché nelle canzoni di Aniello c’è tutto, c’è la vita, c’è l’amore, c’è l’emigrazione, c’è la rabbia, lo sdegno le sue sono canzoni che faranno la storia di questa terra da un punto di vista musicale, non era mai chiuso in se stesso». «IO voglio difendere il nome di Aniello – continua il fratello Giuseppe – non voglio che vengano fatte delle strumentalizzazione sul suo nome e sulla sua arte per questo ho creato l’associazione culturale Aniello De Vita, gli artisti hanno una devozione per Aniello che ha fornito loro tanto materiale con cui poter fare le loro serate».

Il video riassuntivo della serata ed il fotoreportage a cura di Giuseppe Palladino.