Polla, al via manifestazione ‘Restate ragazzi – l’emigrazione: il coraggio di partire, la forza di restare’

Infante viaggi

Si comincia il primo agosto con il convegno sui trasporti nel Vallo di Diano al quale, dopo i saluti del sindaco Rocco Giuliano, parteciperanno tra gli altri l’assessore provinciale ai trasporti Michele Cuozzo, il consigliere Donato Pica, il presidente del Mida, Franco D’Orilia e quello del comitato sulla riattivazione della Sicignano-Lagonegro, Rocco della Corte. Si parte alle 18 nella splendida location della ex chiesa di Santo Nicolicchio. Alle 20.30 comincerà il festival “Polla in corto” organizzato in collaborazione con Tempo e Memoria (associazione teatrale che ha dato il via all’iniziativa). Il festival ha un appendice il 31 luglio con l’inizio di un workshop e la proiezione di alcuni dei corti arrivati da tutta Italia. Verranno proiettati in questo contesto i corti di artisti di Polla e Sant’Arsenio. Ritornando al primo agosto ra le vie del centro storico poi si potrà ascoltare la musica de “La posteggia Napoletana di Claudio & Diana”.

Inoltre si potrà ammirare il trailer del film girato a Polla sulla strage ferroviaria di Balvano e assistere alla proiezione del cortometraggio “Il silenzio di Lorenzo”. Venerdì 2 agosto I ragazzi del Ponte si concentreranno sull’orgoglio per le origini pollesi e quindi su alcuni pollesi che si sono distinti nel proprio campo. Il neurologo Antonio Federico, da poco inserito tra i dieci esperti italiani del metodo Stamina, Rosario Priore, giudice di processi importanti come quello di Ustica, e Luciana Soriano, premiata con l’ambita Mela d’Oro, parleranno di come si fa ad emergere da un territorio difficile come quello valdianese. Inoltre verrà premiata – alla presenza del vescovo Antonio de Luca – suor Irma, 93 anni, da 70 insegnante della scuola elementare delle suore di Polla.

  • assicurazioni assitur

«E’ la mamma di tre generazioni di pollesi – ha detto il presidente dell’associazione Marco Nuccorini – e merita tutto il nostro riconoscimento». Dalle 20,30 poi la manifestazione si sposta in piazza dei Parlamenti con l’esibizione prima di alcuni giovani band pollesi e poi di Francesco Di Bella, storico cantante dei 24 Grana. Il sabato, dalle 18, invece sarà il giorno degli esperti di emigrazione e di territori come Angelo Mastrandrea, giornalista de “Il Manifesto”, Biagio Marsiglia  de “Il Corriere della Sera”, Lorenzo Peluso, del “Corriere del Mezzogiorno” e dello scrittore-giornalista Geppino D’Amico. Si parlerà del futuro del Vallo di Diano. Dalle 20:30 di nuovo spazio alla musica con altre giovani band pollesi e l’esibizione della nota band “Il Pozzo di San Patrizio” che concluderà la tre giorni. 

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro