“Il caso Dorian Gray”: ultimo appuntamento della rassegna “Castellabate, il luogo dell’incanto”

0
19

Il 26 agosto, alle 21.30, al castello dell’Abate, andrà in scena “Il caso Dorian Gray” di Giuseppe Manfridi con Manuele Morgese, regia di Pino Micol.

Nel romanzo di Wilde, Dorian Gray è il protagonista assoluto. In questa reinvenzione drammaturgica dell’opera, invece, il suo ruolo viene equiparato a quello di altri due personaggi: Henry, sofisticato e fatuo come un vero dandy, e Basil, morboso e solitario. Dorian è invece perfido e vanitoso. La trama narrativa viene smontata e ripensata nei termini di un’indagine processuale. Al centro dell’inchiesta c’è un mistero dall’intreccio tanto articolato da non essere noto, nella sua interezza, a nessuno dei tre. I tre protagonisti si avvicendano in una serie di deposizioni corrispondenti ad altrettante versioni dei fatti. L’opera si presenta come un noir dai ritmi incalzanti e pieno di suspense. 

Tra i protagonisti dello spettacolo Manuele Morgese, napoletano di nascita e abruzzese di adozione, attore, autore, regista e produttore di teatro, direttore artistico e fondatore della compagnia Teatrozeta e del Piccolo Teatro Studio. Diversi i premi da lui ottenuti come migliore attore tra cui, nel 2010, il Premio Gassman come migliore attore giovane.

Lo spettacolo è a cura dell’associazione culturale Teatrozeta in collaborazione con la Compagnia Italiana diretta da Maurizio Scaparro ed è l’ultimo appuntamento della rassegna “Castellabate, il luogo dell’incanto”, organizzata dall’assessorato alla Cultura guidato da Luisa Maiuri. «Il pubblico numeroso che ha assistito ogni sera agli eventi è la conferma del gradimento che riscuote questa rassegna. – afferma l’assessore Maiuri – Oltre all’indubbia professionalità e bravura degli artisti che ne sono stati protagonisti, il successo è dovuto di certo anche alla location unica offerta dal Castello dell’Abate».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here