• Home
  • Cronaca
  • Vallo della Lucania, bomba contro villa imprenditore

Vallo della Lucania, bomba contro villa imprenditore

di Luigi Martino

Un boato ha distratto i cittadini di Vallo della Lucania mentre erano a tavola per il consueto cenone della vigilia di Natale. Lo scoppio di una bomba carta è avvenuto intorno alle 23 di martedì. Gli inquirenti seguono diverse piste per indagare sul caso. Tanti sono i punti oscuri da chiarire. L’abitazione colpita è di proprietà di un imprenditore edile molto noto nella cittadina e in tutto il comprensorio cilentano che al momento dello scoppio non era in casa, ma a cena fuori con tutta la famiglia. Sul caso anche i carabinieri provinciali agli ordini di Michele De Maio.

Il fatto Dopo aver consumato la cena della vigilia, l’imprenditore edile di Vallo della Lucania è rientrato a casa in compagnia della propria famiglia. Davanti l’ingresso della villa, però, era tutto distrutto. Lo scoppio della bomba incendiaria, o forse di un ordigno rudimentale costruito appositamente per l’occasione, ha provocato danni alla facciata della villa e al cancello elettronico. La proprietà è ubicata in una zona residenziale alle porte di Vallo. L’imprenditore, spaventato, ha allertato i carabinieri della locale compagnia che sono giunti sul posto per indagare sul caso.

Le piste I carabinieri seguono varie piste coordinati anche dal comando provinciale di Salerno. Non è ancora chiaro chi possa aver preso di mira l’abitazione dell’imprenditore, ma forse le recenti vicende giudiziarie e i risvolti finanziari che hanno riguardato il costruttore vallese potranno aiutare nelle indagini gli inquirenti. L’uomo è finito nel calderone di un’inchiesta giudiziaria sulle sue attività di impresa ed alcuni beni a lui riconducibili sono stati anche oggetto di provvedimenti di confisca. Ma gli investigatori non escludono nulla, neanche la pista personale e familiare o relativa a persone che non hanno a che fare con il lavoro dell’imprenditore.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019