Il Premio città Palinuro sbarca nella terra del mito

Infante viaggi

Ambitissimo e prestigioso, il Premio Cultura, arte, spettacolo e ambiente sbarca nella terra del mito. Approdata sulla costa del Cilento la manifestazione che prende il nome ‘Premio Città di Palinuro’, si basa sull’attenta selezione dei personaggi da premiare. Personaggi che devono eccellere nella categoria a loro assegnata.

Le eccellenze sono italianissime e il loro enorme talento è conosciuto anche all’estero, tant’è che non sono mancate occasioni in cui nel parterre, altrettanto selezionato, ci fossero ospiti stranieri. Ma Palinuro è anche una località ricca di mito e storia. Infatti Palinuro personifica il nocchiero di Enea, che perde la vita perché il dio del sonno (Morfeo) lo fa addormentare con musica e dolci parole e poi lo butta in acqua. Così si avvera quello che il fato aveva sempre detto per far sì che Enea raggiunga il Lazio: uno di loro, un troiano dovrà morire. Enea, accortosi della mancanza dell’amico, lo cerca in lungo e in largo, ma non trovandolo immagina la sua morte. In realtà, come raccontato nell’Eneide virgiliana, Palinuro nuota fino a raggiungere la costa, dove viene ucciso dai velini e lasciato insepolto sulla riva del mare. Così, quando Enea scende agli inferi e incontra il fantasma del suo nocchiero, questo lo prega di cercarne il corpo e di dargli degna sepoltura, affinché la sua anima possa riposare in pace.

Dopo Roma e Venezia, il Premio si sposta in una delle coste più ambite e ricercate d’Italia, quella del Cilento, meta di numerosi turisti che godono del mare e allo stesso tempo si trovano su fantastiche alture rocciose, proprio le stesse dove, secondo il famoso mito, la sirena Molpé veniva vista dall’antica popolazione campana che abitava questa zona.

I premiati delle precedenti edizioni, sono stati Ennio Morricone, Claudio Baglioni, Lino Banfi, Andrea Roncato, Vittorio Sgarbi, e tanti altri.

Le sezioni e i premiandi saranno:

Per il cinema              NICOLAS VAPORIDIS

Per la comicità           MANLIO DOVI’

Per la conduzione       VERONICA MAYA

Per il cortometraggio  NADIA BENGALA

  • Vea ricambi Bellizzi

Per la cultura            GIANNI PITTELLA

Per la moda              DEMETRA HAMPTON

Per la produzione      CARLO PRINCIPINI

Per la regia             SANDRA BEMPORAD

Per lo sport             STEFANO MAKULA

Per il teatro           PATRIZIA PELLEGRINO

Per la televisione    PRIMO REGGIANI

©Riproduzione riservata 

  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro