Sala Consilina, chiama 112 per denunciare furto: tutto falso

Infante viaggi

Chiama i carabinieri dicendo di essere stato aggredito e derubato ma è tutto falso. I militari della compagnia di Sala Consilina, infatti, hanno denunciato per simulazione di reato, procurato allarme e violazione di sigilli, un uomo che nella notte tra venerdì e sabato, dopo aver chiamato il 112 chiedendo aiuto racconta ai carabinieri di essere stato bloccato da tre ragazzi e derubato di una somma di 500 euro.

Il tutto sarebbe avvenuto nel comune di San Pietro al Tanagro, nel Vallo di Diano. A questo punto partono immediatamente gli accertamenti dei carabinieri di Polla che identificano i tre giovani e il presunto rapinato che vengono puntualmente ascoltati. Ma saranno le immagini delle telecamere a circuito chiuso a sconcertare i militari. Infatti, le immagini evidenziano la falsità delle dichiarazioni dell’uomo che dovrà adesso rispondere di più reati che solo grazie al lavoro delle forze dell’ordine non hanno assunto maggiore gravità.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi