Paestum, torna la Borsa del turismo archeologico: ecco il programma

La diciassettesima edizione della Borsa mediterranea del turismo archeologico, in programma dal 30 ottobre al 2 novembre, si svolgerà nuovamente all’interno della città antica di Paestum: le suggestive location saranno l’area adiacente al Tempio di Cerere, il Museo archeologico e la basilica paleocristiana. «L’obiettivo è rendere sempre più protagonista il sito Unesco, con il Salone Espositivo e due delle 4 sale conferenze che saranno ospitati in tre strutture geodetiche con i lati trasparenti a pochi metri dal Tempio» dichiara Ugo Picarelli, direttore della Bmta, ideata ed organizzata dalla Leader srl.

Ricco programma degli appuntamenti che si susseguiranno a cavallo del ponte di Ognissanti.

Giovedì 30 ore 10Nella splendida cornice della basilica paleocristiana la conferenza di apertura, coordinata da Ugo Picarelli. Dopo i saluti di Italo Voza Sindaco di Capaccio Paestum, Adele Campanelli soprintendente per i Beni archeologici di Sa, Av, Bn, Ce, Guido Arzano presidente camera di commercio di Salerno ed il neo presidente della Provincia di Salerno, la partecipazione di Stefano Caldoro presidente della giunta regionale, Pasquale Sommese assessore regionale al Turismo e ai Beni Culturali, Abulfas Garayev ministro della Cultura e del Turismo repubblica dell’Azerbaigian paese ospite ufficiale della Borsa 2014 ed Antonia Pasqua Recchia segretario generale del Mibact. Alla conferenza è stato invitato, inoltre, Dario Franceschiniministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Giovedì 30 ore 14 Workshop di IZI.travel “Crea la tua audio guida in 30 minuti” in cui sarà possibile sperimentare direttamente l’innovativa piattaforma che permette di realizzare audio guide su dispositivi mobile, che raccontano ai visitatori dei siti locali antiche storie di vita.

Giovedì 30 ore 15Presentazione del Progetto Ariadne, a cura del Pin – Servizi didattici e scientifici università di Firenze, che mira ad aiutare i ricercatori ad avere accesso alle banche dati di ricerca, creando una comunità pronta a beneficiare del contributo della tecnologia, permettendo così di andare oltre la metodologia tradizionale di ricerca archeologica.

Giovedì 30 ore 16 si svolgerà il convegno Le aree monumentali del Sud per un sistema integrato di offerta turistica e le opportunità di Expo Milano 2015, in collaborazione le direzioni generali per le antichità e per la valorizzazione del patrimonio culturale del Mibact, con la partecipazione di Marina Geri direttore marketing e commerciale padiglione Italia – Expo Milano 2015, Renzo Iorio presidente federturismo confindustria, Franco Iseppipresidente del Touring club italiano, Simonetta Bonomi soprintendente per i beni archeologici della Calabria. In occasione del convegno sarà presentata la ricerca a cura di Srm – studi e ricerche per il Mezzogiorno “Il turismo culturale e archeologico: un’analisi dell’impatto economico nelle regioni meridionali”.

Venerdì 31 ore 10 Archeo open data forum: trasparenza e riuso dei dati in archeologia moderato da Gabriele Gattiglia del progetto mappa project dell’Università di Pisa, un network di sistemi e procedure standardizzate per la redazione e la gestione dei dati archeologici. Al forum parteciperanno, tra gli altri, Anna

Conticello del Segretariato Generale del Mibact, Massimo Osanna soprintendente per i Beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, Giuliano Volpe presidente del consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici, Alberto Cottica responsabile scientifico “Open Pompei”, Maria Letizia Gualandi responsabile scientifico Mappa Project, Paul Ruschetti professore incaricato istituto turismo e tempo libero dell’Università di scienze applicate di Coira (Svizzera).

Venerdì 31 ore 10L’archeologia italiana all’Estero: formazione e scambio di esperienze a cura delle direzioni generali per la promozione del sistema paese e per la cooperazione allo sviluppo del ministero degli Affari Esteri con la partecipazione dei direttori delle missioni archeologiche in Argentina, Giordania, Iran, Libia, Myanmar, Pakistan, Tunisia, Turchia.

Venerdì 31 ore 14Il Piano di azione e coesione cultura e beni culturali 2014-2016: stato dell’arte e prospettive a cura della Regione Campania – direzione generale per le politiche sociali, le politiche culturali, le pari opportunità e il tempo libero.

Venerdì 31 ore 14 Forum degli istituti esteri di archeologia in Italia a cura dell’unione internazionale degli istituti di archeologia Storia e Storia dell’Arte in Roma.

Venerdì 31 ore 15 Social Media & archeological heritage forum, che ospiterà “Archeoblog. Raccontare l’archeologia nel web” il secondo incontro nazionale dei blogger culturali, il cui obiettivo è promuovere lo sviluppo dei beni culturali sempre più attraverso i social network.

Venerdì 31 ore 16.30 Pompei: ieri, oggi, domani moderato da Stefania Battistini giornalista di Rai3 e con Francesco Erbani giornalista di Repubblica, Pier Giovanni Guzzo già soprintendente archeologo di Napoli e Pompei, Giovanni Nistri direttore generale “Grande Progetto Pompei”, Sarah Varetto direttore Sky TG24.

©Riproduzione riservata