• Home
  • Cultura
  • “Quem queritis?” in pillole. Il backstage dello spettacolo di Giancarlo Guercio ispirato al caso Mastrogiovanni

“Quem queritis?” in pillole. Il backstage dello spettacolo di Giancarlo Guercio ispirato al caso Mastrogiovanni

di Marianna Vallone

Ho le gambe che cominciano a tremare! E’ un grande sforzo: ho motivato ogni tassello di questa incredibile operazione e ne sento tutto il peso“. Queste le prime emozioni di Giancarlo Guercio, ormai pronto per il conto alla rovescia del suo spettacolo “Quem queritis?” che sarà sul palcoscenico del teatro “La provvidenza” di Vallo della Lucania il prossimo 7 dicembre.

Per ingannare l’attesa, Giuseppe Rivello, video maker e web marker di Caselle in Pittari, ha realizzato per il pubblico una serie di brevi pillole: dei video di presentazione e backstage a puntate per anticipare e far assaporare quanto accadrà all’apertura del sipario del teatro cilentano.

L’idea delle pillole e la loro realizzazione nasce dall’estro e dalla profonda competenza di Giuseppe Jepis Rivello che conosce bene le tecniche e i modi da utilizzare per la promozione ad ampio raggio“.

Le pillole di “Quem queritis?” sono tre ma “non è escluso che qualche giorno prima lanceremo un piccolo scoop!“, ci dice Giancarlo. 

A questo progetto teatrale hanno lavorato anche: Enzo Lovisi (consulenza ai testi e alla regia), Biancarosa Di Ruocco (voce fuori campo), Giuseppe Jepis Rivello (organizzazione e promozione web), Maria Grazia Merola (scene e oggetti di scena), Carmela Risi (costumi), Michele Barraco (direzione di scena) e Mimmo de Iacovo (luci e suoni).

Quem Queritis? Pillola 1 – Intervista a Giancarlo Guercio


Quem Queritis? Pillola 2


Quem Queritis? Pillola 3 – Il backstage


 

ARTICOLI CORRELATI:

Il caso sulla morte di Franco Mastrogiovanni diventa uno spettacolo teatrale: intervista a Giancarlo Guercio

 

©


©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019