Trentinara, maltrattava gli animali in un canile tra escrementi e rifiuti: denunciata

Infante viaggi

E’ stato scoperto dalle guardie ambientali il canile abusivo in località Elice del comune di Trentinara. Nei guai è finita la proprietaria O.M. di 55 anni. La donna è stata denunciata al tribunale della Repubblica di Salerno per maltrattamenti ai danni di animali ed altri reati in materia ambientale. A sporgere querela sia le guardie ambientali, ma anche i carabinieri della locale stazione.

L’operazione Nel corso dei controlli eseguiti sul territorio, il pubblico ufficiale Giovanni Daniele ha scoperto nei boschi una sorta di deposito seminascosto di materiali plastici e legnosi, come cassette e contenitori vari accatastati, totalmente adibito ad alloggio per una ventina di cani randagi, privi di microchip e particolarmente aggressivi, tanto da risultare pericolosi per l’incolumità pubblica. I controlli che sono seguiti nel rifugio abusivo, in gravi condizioni igienico-sanitarie, hanno portato al rinvenimento di molti resti di ossa di origine animale e scarti di cibo avariato, nei pressi dei quali staziona stabilmente il branco di animali affamati.

  • assicurazioni assitur

Provvedimenti Alla proprietaria, già alle prese con diversi procedimenti civili, è stata comminata una sanzione di 600 euro. A seguito della reiterazione di tali reati, la 55enne è stata così denunciata alle autorità competenti. L’ispettore ambientale Daniele ha depositato in tribunale anche una documentazione fotografica.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro