L’abbraccio di Sapri a don Maurizio Patriciello, a lui la terza edizione del Premio Iantorno

Padre Maurizio Patriciello ha incantato il numeroso pubblico che ieri sera ha partecipato alla cerimonia finale della terza edizione del Premio nazionale “Don Giovanni Iantorno”. Con parole chiare e forti, con uno stile semplice e cordiale, il parroco di Caivano è entrato nei cuori delle persone che lo hanno ascoltato con attenzione e commozione e ha lasciato in tutti un ricordo indelebile. Il Premio Iantorno è stato istituito nel 2012 dall’amministrazione comunale di Sapri per ricordare l’ex parroco della Città della Spigolatriche che, sul finire degli anni ’70, organizzò e guidò un comitato di lotta per aprire un ospedale che inspiegabilmente non veniva reso funzionale.

 Molte le analogie tra Iantorno e Patriciello che ha dovuto organizzare un comitato di lotta per liberare dai veleni la Terra dei Fuochi. Un video e un acceso dibattito hanno reso chiare le analogie e hanno creato intensi momenti di forte emozione. La voce del tenore Andrea Perilli, dell’Associazione Musicale Antonio Vivaldi, ha contribuito a realizzare un momento di alta commozione e di partecipazione solidaristica. Padre Maurizio Patriciello ha ricevuto il Premio per «il coraggioso impegno profuso nel denunciare le attività illegali di industriali e politici nell’avvelenare il territorio campano a confine tra le Provincie di Napoli e Caserta; per l’esercizio della sua missione di prete vicino alla sua gente, per le iniziative finalizzate a ripristinare la legalità e il rispetto del Creato».

La statuetta che riproduce nei simboli la lotta saprese del luglio 1979, realizzata dall’artista Vincenzo Mastrangelo, è stata consegnata a Padre Maurizio da Maria e Rita Iantorno, sorelle del sacerdote. Al dibattito che ha preceduto la consegna del Premio hanno partecipato il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Giampiero Bocci e il Sindaco di Sapri Giuseppe Del Medico. La serata precedente era stata animata dalla esibizione dell’orchestra giovanile “Sanitansamble” di Napoli, diretta dal maestro Paolo Acunzo, preceduta da un dibattito sul disagio giovanile. Il sindaco Del Medico ha espresso una valutazione positiva sulla terza edizione, sugellata da un successo di pubblico, dai contenuti importanti e da personalità e associazioni che arricchiscono il livello culturale e la consapevolezza  civica dei cittadini di Sapri e del Golfo di Policastro.

©Riproduzione riservata

Foto tratta dal web