• Home
  • Cultura
  • Atena Lucana. Il 3 dicembre Convegno: “I vent’anni della legge quadro sulle Aree Naturali Protette”, per discutere del patrimonio naturale del “Bel Paese”

Atena Lucana. Il 3 dicembre Convegno: “I vent’anni della legge quadro sulle Aree Naturali Protette”, per discutere del patrimonio naturale del “Bel Paese”

di Lucia Cariello

Il 3 dicembre alle 11,00 presso l’Auditorium comunale di Atena Lucana Scalo si terrà il Convegno organizzato dal Centro Studi Tegea dal tema “I vent’anni della legge quadro sulle Aree Naturali Protette – Risultati conseguiti e prospettive future”.

Nel 1991 la Legge Quadro sulle Aree Naturali Protette (num. 394) diede speranze ed aspettative per un nuovo modo di concepire la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del “Bel Paese”.

Di quella legge nell’immediato si compresero importanza e finalità confermate dalla creazione di un sistema di Aree Naturali Protette, un sistema che ricopre il 12,5% del nostro territorio.

Sono trascorsi oramai circa 20anni ed urge, adesso, la necessità di un nuovo ed approfondito bilancio, motivo per cui la XIII Commissione Permanente del Senato (Territorio, Ambiente, Beni Culturali) intende valutare l’opportunità di operare un intervento modificativo della suddetta al fine di aggiornare le disposizioni relative ai parchi.

Il Convegno del 3 dicembre quindi si qualifica quale degna occasione per formulare giudizi e proposte utili ai legislatori.

Argomenteranno in merito:

Il sindaco di Atena Lucana Sergio Annunziata, il consigliere regionale Luigi Cobellis, l’assessore provinciale all’Ambiente Antonio Fasolino, il consigliere provinciale Rocco Giuliano, il presidente del Centro Studi Tegea Michele Napoli, il consigliere regionale Donato Pica, il sindaco di Sant’Arsenio Nicola Pica, il sindaco di Corleto Monforte Antonio Sicilia, il presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Amilcare Troiano, il direttore ICEF Amedeo Postiglione, il presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise Giuseppe Rossi, l’Ordinario di Ecologia all’Università di Napoli Giovanni Fulvio Russo, il commissario del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Massimo Arancini, il presidente del Parco Nazionale del Gran Paradiso Italo Cerise, il direttore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Angelo De Vita, il presidente del Parco Metropolitano delle Colline di Napoli Agostino Di Lorenzo, il direttore del Parco Nazionale del Pollino Annibale Formica, il presidente del Parco regionale dei Campi Flegrei Diego Giuliani, il presidente del Parco Gallipoli, Piccole Dolomiti Lucane Rocco Lombardi, il direttore dell’Area Marina Protetta Punta della Campanella Antonino Miccio ed il professore Emerito dell’Università di Camerino Franco Pedrotti.
 
Concluderà i lavori Gianluigi Ceruti, “Padre” della Legge 394 del 6 dicembre 1991.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019