Montano Antilia, palloncini bianchi e tanta commozione ai funerali di Stefano Panzuto

Un lancio di palloncini bianchi in cielo e il rombo delle moto dei centauri del motoclub I lupi del Cilento. Tanti, tantissimi amici, hanno salutato così l’uscita del feretro di Stefano Panzuto dalla chiesa di San Nicola di Mira a Abatemarco, frazione di Montano Antilia, dove si sono svolti nella mattinata i funerali del 16enne morto il 28 agosto dopo un gravissimo incidente a bordo del suo scooter. Un violento impatto che lo ha tenuto in gravissime condizioni per due settimane, dal giorno di Ferragosto, all’ospedale di Vallo della Lucania.

Lutto e lacrime nelle comunità di Montano e Abatemarco dove il giovane era molto conosciuto soprattutto per la sua grande passione per le moto. La cerimonia religiosa si è conclusa dopo mezzogiorno. Tantissimi i giovani presenti, quasi un migliaio, anche docenti e studenti dell’Ipsia G. Marconi di Vallo della Lucania, l’istituto che Stefano frequentava.  Applausi, lacrime e palloncini bianchi hanno, per qualche ora, caratterizzato un momento di grande commozione e tristezza per la cittadina cilentana. A far sentire la propria vicinanza alla famiglia anche il sindaco Alberto Del Gaudio, che ha partecipato indossando la fascia tricolore. 

©Riproduzione riservata