Agropoli, tremano le poltrone. Sindaco e vicesindaco: è rottura

di Luigi Martino

Voto contrario, ma il suo parere viene verbalizzato come favorevole. A denunciare l’accaduto è il vicesindaco di Agropoli, Elvira Serra, in merito alla votazione relativa alla delibera di giunta riguardante il «Decreto 64 del 16 luglio 2018 del Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dal disavanzo del Ssr campano recante approvazione della rete dell’emergenza cardiologica campana. Azioni a salvaguardia e difesa, anche in giudizio, degli interessi del territorio afferente il bacino di riferimento del presidio ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania». Serra, dopo ripetuti inviti alla rettifica, ha ora inviato una richiesta scritta. «Faccio seguito – scrive Serra – alle molteplici richieste sinora avanzate senza alcun riscontro per rinnovare la richiesta di rettifica dell’errore materiale contenuto nella delibera n.285 del 25 ottobre 2018. Ho espresso, com’è noto, voto contrario alla stessa, che tuttavia non è stato verbalizzato. Del resto, questo mio voto contrario non è altro che una conferma della posizione professionale, sociale e politica da me sempre espressa sul tema. Sarebbe stato perciò assolutamente singolare che potessi votare in modo difforme dal mio pensiero, pubblico e noto innanzitutto ai cittadini. Non comprendendo le ragioni per le quali sinora non si è dato seguito alla mia legittima richiesta, mi vedo costretta a inviare la presente nota scritta. Desidero – si legge ancora nel documento – che non si confonda il garbo istituzionale che mi ha sinora vista avanzare questa richiesta in modo soltanto informale, con l’acquiescenza o, peggio, la condivisione di una delibera che, a mio avviso, è profondamente contraria agli interessi dei cittadini. Sono fiduciosa che questa mia richiesta verrà immediatamente accolta. In caso contrario, a tutela in primo luogo della mia coscienza, dovrò assumere i provvedimenti opportuni». Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino, Adamo Coppola, che attraverso la sua pagina Facebook ha postato un video rivolgendosi alla numero due della sua giunta. E la querelle sembra destinata a non fermarsi. Coppola invia il link del filmato alla stampa e dopo poche ore il vicesindaco Serra utilizza lo stesso modus operandi per ribattere alle presunta accuse del sindaco. Insomma, la rottura è ormai tangibile. Ad Agropoli non si parla d’altro. C’è qualcuno che già annuncia una probabile sfiducia da parte della maggioranza nei confronti del vicesindaco. Altri, invece, sono convinti dell’arrivo della lettera di dimissioni da parte di Serra. Staremo a vedere.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019