• Home
  • Cultura
  • Scambio culturale nel Cilento con “Hunting Active Citizens”

Scambio culturale nel Cilento con “Hunting Active Citizens”

di Giuseppe Galato

«E’ un momento di prezioso scambio culturale. La nostra città e il nostro territorio, sempre più inseriti in un contesto internazionale, ospiteranno giovani provenienti da diversi paesi europei che avranno la possibilità di visitare le nostre bellezze storico-culturali ed approfondire la conoscenza di una terra ricca di tradizione e cultura»: queste le parole di Franco Alfieri, sindaco di Agropoli, come presentazione al progetto di scambio culturale "Hunting Active Citizens".

Grazie all’organizzazione dell’APG (Agenzia per la Promozione dei Giovani) di Cava dei Tirreni Martedì 22 Settembre 53 ragazzi  provenienti da 10 paesi europei (Bulgaria, Repubblica Ceca, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania e Spagna) avranno modo di entrare in contatto con un pezzetto di storia cilentana fra il centro storico di Agropoli, i suoi vicoli fin su al castello medievale.

«Sicuramente è un’importante operazione di marketing territoriale. Un’azione in linea con gli scopi dell’associazione non profit APG che, con la sua nutrita squadra di giovani associati, capitaneggiati dal Presidente Luca Palescandolo, lavora incessantemente per promuovere la Cittadinanza Attiva, cercando di spronare i giovani ad essere protagonisti del proprio territorio e a contribuire attraverso azioni concrete al miglioramento della società. Speriamo di riuscire presto ad organizzare uno scambio internazionale nelle nostre zone. La giornata di martedì sarà sicuramente un banco di prova per testare l’emozione dei partecipanti e valutare la risposta degli attori locali – e continua Francesco Alfieri, referente di zona dell’APG – Coinvolgere, incentivare ed emancipare i giovani del luogo ed avviare un interessante discorso di promozione turistica sono i nostri principali obiettivi».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019