• Home
  • Cultura
  • “Sportello Famiglia Itinerante”, al servizio delle famiglie e dei giovani

“Sportello Famiglia Itinerante”, al servizio delle famiglie e dei giovani

di Lucia Cariello

“Sportello Famiglia Itinerante” è un evento, curato da AMI ONLUS Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani in collaborazione con la regione Campania, le associazioni Cilento Mediterraneo e Il Germoglio e il Piano Sociale di Zona Salerno7  nell’ambito del progetto “Centro per la famiglia sportello per la famiglia”. Si tratta di un evento destinato a suscitare sicuro risalto in virtù delle importanti tematiche affrontate in tre giornate, 29 gennaio, 5 e 12 febbraio presso le scuole cittadine di Agropoli. La prima giornata di presentazione del progetto è prevista nella mattinata del 29 gennaio nell’Aula Magna della scuola elementare “Gino Landolfi” di Agropoli.  In un momento storico nel quale famiglia e scuola appaiono le uniche certezze di una società oramai allo sbando, questa iniziativa si mostra come una sorta di lieta novella in grado di affrontare tematiche che riescono a soddisfare le mutate esigenze di apprendimento degli allievi e le complesse aspettative della società e del territorio. La soggettività, la multiculturalità, il decentramento, la flessibilità rappresentano nuovi valori di cui bisogna tener conto. Entrata oramai in crisi l’idea di conoscenza come esaustività del sapere, la scuola ha la responsabilità di formare le intelligenze ad essere risorse flessibili, creative, critiche, capaci di “imparare ad apprendere” autonomamente per tutta la vita.
Sportello Famiglia itinerante intende la scuola ed i giovani le uniche certezze su cui puntare per ricostruire in toto una società che sente impellente la necessità di riacquisire i cosiddetti valori di un tempo, valori che una società basata esclusivamente sul consumismo ritiene oramai obsoleti ma che in realtà richiamano ciò che siamo e ciò che intendiamo essere.
È un progetto importante, creativo ed innovativo richiamare la scuola e la famiglia alla loro originaria funzione: educare.  
Contestualmente degna attenzione merita l’intervento dal tema “Presentazione della Dieta Mediterranea: Formazione e strumenti di promozione”, a cura della prof.ssa Franca Goffredi e del prof. Angelo Perriello, dell’associazione Cilento Mediterraneo che illustrando in maniera puntuale ed esaustiva il concetto di Dieta Mediterranea definito da Ancel Keys, focalizzano l’attenzione sulla necessità di una promozione ottimale di un patrimonio cilentano elevato agli “altari” dalla comunità internazionale e che come tale va difeso e promosso da persone capaci di credere nelle proprie radici in una cilentanità sopita ma mai pienamente dimenticata.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019