Per ricordare il terremoto a L’Aquila

di Redazione

Inaugurata la mostra “Una notte in Italia: Irpinia – L’Aquila. Istantanee da un dopo sisma”.

Auletta. Si chiama “Una notte in Italia: Irpinia – L’Aquila Istantanee da un dopo sisma” la mostra inaugurata ieri e visitabile fino al 31 dicembre presso il Palazzo Jesus di Auletta, sede della Fondazione Mida e dell’Osservatorio permanente sul dopo sisma diretto da Antonello Caporale. Tre sale, due eventi sismici diversi, un’unica interminabile notte.

Una mostra fotografica che ripercorre due drammi, attraverso gli scatti di Daniele Lanci, sui danni provocati dal sisma abruzzese e sull’iniziale ricostruzione, e quelli di Francesco Fantini, realizzati ventidue anni dopo il sisma che spezzò “l’osso d’Italia”.

A scandire il percorso espositivo saranno il giornalista di Repubblica –che ha raccontato per anni attraverso le sue inchieste le dinamiche sociali, economiche e politiche post-sisma- ed il gruppo di lavoro che ha realizzato la mostra e che sta ultimando l’attività di ricerca a 30 anni dal terremoto in Irpinia.

Il percorso espositivo si chiude con la visione del documentario “Anno 30 d.T.(dietro il terremoto, dopo il terremoto)” sul post ricostruzione nei territori della Campania e della Basilicata, girato nel 2010 da Emanuele Pantano e Luca Cococcetta.

La mostra fotografica sarà visitabile fino al 31 dicembre 2010, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 17.00 alle ore 19.35.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019