• Home
  • Cultura
  • Poesia e pittura a San Severino di Centola

Poesia e pittura a San Severino di Centola

di Giuseppe Galato

San Severino Di Centola è una piccola, grande, culla della storia cilentana.

Conosciuto fino al 1861 come San Severino Di Camerota, il piccolo paese che si erge sul fiume Mingardo, proprio su quella che viene denominata Gola Del Diavolo (più di una leggenda del luogo narra di incontri con il demonio), diventa da 5 anni ormai teatro di una competizione "dal vivo" fra pittori.

"I Volti Del Borgo" è infatti una estemporanea di pittura dove artisti del Cilento e non si "sfidano" a colpi di pennellate lasciandosi suggestionare dal borgo antico di San Severino, dai ruderi delle abitazioni, dalla chiesa  a picco sullo strapiombo della gola della Tragara, dal panorama che affaccia sulla vallata del fiume Mingardo o dalla pessima statale costruita da pochi anni che è un pugno nell’occhio.

Ma "I Volti Del Borgo" non è solo pittura.

A dar manforte agli schizzi di olio o tempera degli artisti saranno le parole in metrica dei poeti che parteciperanno al concorso di poesia.

Ma non finisce qui, perché quest’anno, a dare manforte ai "pittori e poeti in erba" sarà la Poesia Policroma del gruppo di arte e cultura "La Nave Di Neve". Gli artisti che parteciperanno all’evento saranno infatti seguiti nella realizzazione delle proprie opere da maestri/tutor.

A chiudere la manifestazione sarà la gradita presenza di 12 ragazzi americani grazie ad un programma di interscambio culturale intrapreso con la comunità americana di emigranti dal Cilento.

Non resta che caricare in auto le proprie tele ed i propri pennelli e salire sul borgo medievale di San Severino Di Centola il 17 e 18 Luglio

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019