• Home
  • Cultura
  • Piccoli e adulti in fermento per l’inaugurazione dell’anno catechistico 2010

Piccoli e adulti in fermento per l’inaugurazione dell’anno catechistico 2010

di Rosalia Tancredi

E’ stato inaugurato oggi, presso la parrocchia di Maria Santissima di Portosalvo, il nuovo anno catechistico.
La chiesa gremita di gente si è colorata di un’atmosfera particolare. Alle pareti tanti festoni hanno tinto l’aria e i canti scelti per l’occasione hanno infuso gioia e serenità nei cuori di tutti.
Piccoli e adulti hanno partecipato attivamente alla celebrazione eucaristica con canti, letture, offerte.
I catechisti ufficialmente presentati alla platea hanno promesso impegno e dedizione con il desiderio che nel corso dei mesi si possa creare un gruppo unito, costruttivo, sincero di amici.
Si constata, però, che nei tanti borghi incastonati nell’attraente a tratti selvaggio Cilento, la religiosità sembra non avere più le stesse radici salde di una volta. Non si sente quasi più l’esigenza di partecipare alla Santa Messa, di incontrare gli amici nelle stanze di una canonica dove si può giocare ma anche dialogare e riflettere sull’importanza della vita, quasi non si sfruttano più le sale delle chiese per guardare un film, organizzare una recita, ballare e giocare a tombola.
Tutto ciò soltanto perché viviamo in un mondo frenetico che spesso assorbe tanto del nostro tempo oppure perché, come tanti sostengono, sono altri gli interessi a disposizione dei bambini, dei giovani. Eppure non serve molto per trasmettere un po’ di felicità, non serve molto per vivere in comunità momenti di crescita e di riflessione.
Nel giorno in cui si celebra la venuta di Cristo Re e nello stesso tempo la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, quello che parte da questa piccola parrocchia, deve essere un esempio per tutti.
C’è bisogno di coinvolgimento, di spirito di inventiva e di iniziativa per attirare soprattutto i più giovani.
C’è bisogno di sensibilizzazione e di educazione alla religione per far comprendere ai tanti genitori quanto sia importante indicare ai loro figli le possibili strade da seguire, affinchè si formino dal punto di vista religioso e crescano nella consapevolezza delle loro scelte.
C’è bisogno di tanta pazienza per veder spuntare dal terreno quei piccoli semi che prenderanno forma soltanto se innaffiati con amore.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019