Scorcio costiero e cenni storici

Il nome Ascea, A’scìa in cilentano e derivante dalla negazione in latino A-Scia, ovvero senza scia, senza nube. Si hanno le prime notizie agli inizi del 1800  sul Comune di Ascea così come lo si conosce oggi, ma la storia che lo caratterizza comincia con l’inizio della civiltà moderna. Si narra che questo paese fosse un covo di pirati e malfattori, insediatisi in questo luogo attratti dal forte odore dell’aglio usato dalle donne in cucina, a quei tempi ingrediente molto raro e pregiato.
Ascea sorge su una collina a ridosso della propria "Marina", a circa 235 m. sul livello del mare 

foto di Elisabetta De Caro