Camerota, inchiesta parcheggi: spuntano altri indagati

di Redazione

Spuntano altri nomi dall’inchiesta aperta dalla procura di Vallo della Lucania sul presunto «affidamento della gestione dei parcheggi di Camerota alla Soget». Sono 9 le persone  raggiunte due giorni fa da avviso di conclusione delle indagini. Insieme al sindaco Scarpitta, alla giunta e al responsabile dell’ufficio finanziario Castaldi, risultano indagati anche Lina Di Lello, residente a Pescara, Giuseppe Cirone di Sala Consilina e Sergio Gargiulo di Salerno. Gli ultimi tre, la di Lello in qualità di legale rappresentate dalla Soget, Cirone quale membro esperto e Gargiulo quale segretario comunale  «quali componenti della commissione giudicatrice della gara indetta dal Comune aggiudicavano il servizio alla Soget procurandole un ingiusto vantaggio patrimoniale».

«Concorreva nel reato quale beneficiario delle condotte – si legge nell’avviso di conclusione delle indagini – Lina Di Lello in qualità di rappresentante della Soget». Gli amministratori avrebbero concorso con  l’approvazione delle delibere, dissimulando «sotto forma di rinegoziazione delle iniziali condizioni del contratto l’affidamento di un servizi diverso da quello previsto nell’originario  bando di gara».

Le indagini relative a fatti del 2018 sono venute fuori dagli accertamenti già in essere presso il Comune di Camerota nell’ambito della maxi inchiesta Kamaraton che risale invece al 2016 e che, la stessa inchiesta, nel 2019, portò agli arresti di alcuni amministratori, tra cui i due ex sindaci Antonio Romano e Antonio Troccoli.

Il sindaco Mario Salvatore Scarpitta ha espresso la sua piena fiducia nella magistratura, rivendicando di aver preso le decisioni al vaglio ora della magistratura per consentire un risparmio di oltre 3 milioni di euro al Comune. «Non abbiamo nulla da temere – ha detto – perché siamo un’amministrazione di uomini e donne oneste, orgogliosi di aver ricevuto un avviso di garanzia per aver fatto un contratto a favore dei cittadini di Camerota».

©Riproduzione riservata