Camerota, ‘La meglio gioventù’ debutta con il musical «Il re leone»

L’associazione teatrale «La meglio gioventù», di Camerota, torna vivacemente sul palco scenico con lo spettacolo «Il re leone», che si è tenuto lunedì sera presso il teatro «Kamaraton» a Camerota. Reduce di un notevole debutto, ottenuto con il musical «Pinocchio» l’anno scorso, quest’estate la compagnia teatrale decide di portare sulla scena il musical de «Il Re leone», con le sue musiche avvolgenti, l’essenzialità della scenografia, la raffinatezza delle maschere e, soprattutto, con il suo valore morale. E così, attraverso suoni e colori africaneggianti, il pubblico è stato catapultato in un mondo surreale, astratto e suggestivo, reso speciale dalle meravigliose maschere realizzate da Sabina Valiante, dove hanno incontrato il nobile e possente Mufasa (Alessandro Magliano), il subdolo Scar (Tommaso Del Gaudio) e il piccolo Simba (Vittorio Scarpitta).

Tre leoni, tanto diversi per personalità e sembianze, attorno ai quali ruota l’intera storia: al piccolo Simba il padre Mufasa insegna valori quali la saggezza e il coraggio, ma soprattutto il rispetto di ogni creatura, necessario per mantenere l’equilibrio nel grande cerchio della vita. Il vile e invidioso Scar, invece, riesce con l’inganno e con l’aiuto delle iene, a eliminare Mufasa e far allontanare Simba, impadronendosi così delle terre del branco. Ma grazie all’aiuto dei simpaticissimi Timon e Pumba, il piccolo Simba riuscirà a sopravvivere e a diventare un imponente leone (Vincenzo Sgueglia), che grazie agli insegnamenti del padre e all’aiuto di personaggi quali Rafiki (Noemi Sgueglia) e Nala (da piccola Tina Berardinelli, da grande Antima Magliano), riuscirà a spodestare Scar e a ristabilire l’equilibrio nel regno che gli appartiene.

«La meglio gioventù» è un’associazione teatrale amatoriale nata da pochi anni, che ha però raccolto in sé persone che avevano già avuto in passato esperienze teatrali, in particolare nel settore musical. «L’impegno che si richiede è enorme – dichiara Roberta Nicolella, segretaria e collaboratrice dell’associazione -, ma continuiamo ad avere una grande risposta dai giovanissimi che si iscrivono alle nostre attività, ottenendo ottimi risultati. La scelta del musical dell’estate 2015 – continua –  non è stata facile, bisognava trovare uno spettacolo che avesse un forte impatto visivo ed emotivo, che riuscisse a coinvolgere i grandi e soprattutto i bambini. “Il Re leone”, con le sue musiche avvolgenti, l’essenzialità della scenografia, la raffinatezza delle maschere e, soprattutto, con il suo valore morale, ci è sembrato lo spettacolo che meglio rispondeva alle nostre esigenze – conclude-». Domani, la «meglio gioventù» si esibirà nuovamente a Casal Velino. Mentre il 31 agosto, si terrà un ulteriore spettacolo a Lentiscosa.

©Riproduzione riservata