• Home
  • Cultura
  • Caselle in Pittari, il museo virtuale riapre i battenti: «Cambia tutto, si punta su archeologia, natura e apicultura»

Caselle in Pittari, il museo virtuale riapre i battenti: «Cambia tutto, si punta su archeologia, natura e apicultura»

di Marianna Vallone

Sabato 10 ottobre alle 10.00, in località Valle a Caselle in Pittari, sarà presentato al pubblico il nuovo programma del Museo Virtuale Mu.vi. Dopo qualche anno di stop, il museo, ora gestito dalla cooperativa Labor Limae, riapre in un nuovo allestimento interattivo e multimediale realizzato pensando al territorio. Il progetto museale prevede diverse aree con tipologie differenziate di fruizione. Percorsi naturali tra le piante etnobotaniche autoctone, laboratori di archeologia, di geodiversità e viaggi alla scoperta della società perfetta delle api. E molto altro ancora che sarà ufficializzato alla presentazione di sabato. «Le attività da porre in essere, con personale formato, qualificato e sempre disponibile, rendono il progetto ambizioso ma realizzabile , attraverso l’applicazione di un impegno costante e professionale che la cooperativa può vantare.», spiega Mariano Pellegrino, presidente della coop. Labor limae –  Prova tangibile ne è
l’istituzione di un laboratorio didattico per lo studio del carsismo e il monito- raggio dell’intero territorio del Bussento, con la facoltà di Geologia dell’università di Salerno.
Un laboratorio di apicoltura e uno di etnobotanica con l’università “ Federico II° “ di Napoli,dipartimento di agricoltura».

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019