Il costumista Tavola alla tre giorni di Salerno SMAC (moda, arte e cultura) prima della partecipazione in USA al “Festival of Song”

Infante viaggi

Il Costumista Arminio Tavola sarà presente alla tre giorni SMAC, Salerno Moda Arte Cultura, che si terrà il 10-11 e 12 ottobre prossimi al Grand Hotel in Via Lungomare, con un laboratorio ed esposizione di suoi costumi d’epoca. Intanto si prepara pure alla sua partecipazione in USA al “Festival of Song”.
A volte i sogni si avverano! Con passione e costanza Arminio Tavola ha creato negli anni una Casa del Costume molto fornita, che conduce in epoche diverse ed ambienti vari, facendo sognare in un viaggio nel tempo e nello spazio. Nata dall’infanzia come emulazione della mamma sarta e poi continuata con impegno nei ritagli di tempo dal suo abituale lavoro, questa passione di tuffarsi tra stoffe, passamanerie, veli, maschere, perle e strass, per tagliare, cucire, ricamare, creare, sino a dare origine a Costumi d’Epoca, ha preso tutto il tempo e l’attività di Tavola. Ha così costituito l’Associazione POINTUART ed è sempre più richiesto, prima nel Meridione, poi in varie parti d’Italia, ed ora si prepara ad andare in America, dove sarà ospite del Festival of Song. Alla precisione del costumista, autodidatta ma documentato,  ogni tanto unisce “fughe” di creatività, allora crea cappelli medioevali particolari, grandi ed imbottiti, vistosi, che evidenziano un estro da artista. Sorridente, gentile, comunicativo, accoglie con la sua bombetta, le maniche alzate perché stava egli stesso lavando i costumi, stesi poi in giardino, in una suggestiva struttura coperta che sembra un teatrino, il suo teatro dove danzano al vento i costumi, animati “contenitori” variopinti, testimonianze di tempi ed eventi trascorsi, in attesa di anonimi “contenuti” a cui dare carattere per far sognare!!
Tra chincaglierie, borsette, cappelli ed accessori vari, si trovano costumi di animali per animare uno zoo-umano, maschere per far immaginare il Carnevale di Venezia, corazze, elmi, scudi per condurre in un’antica guerra, veli e payettes che attendono odalische.
Fedele, silenziosa aiutante sua moglie, un folto gruppo di amici attende i tanti appuntamenti delle sue sfilate  per rincorrerlo ed applaudire orgogliosi il loro costumista!!!
Le targhe alle pareti si accumulano, tante le testimonianze, i video delle sue molte presenze in tante Manifestazioni. Certo meriterebbe uno spazio pubblico, un allestimento evidente tra manichini diversificati in più stanze, secondo l’epoca e l’evento, per accogliere un pubblico interessato ed affascinare grandi e piccoli anche turisti…..ma forse deve ancora aspettare, la costanza di Tavola non ha fretta!!!!!

  • Vea ricambi Bellizzi
assicurazioni assitur