Cilento, modifica numero Iban e ruba denaro: 28enne nei guai

Infante viaggi

Frode informatica e accesso abusivo ad un sistema informatico. Un cittadino rumeno di 28 anni è finito nei guai dopo le indagini condotte dai carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro, coordinati dai militari della compagnia di Sapri. La denuncia alla procura della Repubblica è scattata dopo di una una serie di indagini scattate quando i carabinieri hanno ricevuto alcune segnalazioni da parte dei gestori di una società di informatica del centro cilentano. Queste persone avrebbero notato «l’intromissione furtiva nei loro sistemi», mediante le quali, ignoti, «modificando il numero Iban di un creditore si sarebbero appropriati di 400 euro». Le tracce informatiche hanno condotto i carabinieri dritti in Piemonte, dove è stata individuata una base di hacheraggio, costituita tra le mura domestiche dal giovane rumeno. La società informatica, chiaramente ignara di quanto stava accadendo, ha immediatamente messo in atto tutte le procedure per proteggere ulteriormente gli account dei loro clienti.

  • Assicurazioni Assitur

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur