Concerti, musei aperti e rappresentazioni storiche a Roccagloriosa: al via «La Rocca delle Arti»

Il 21 e 22, nei vicoli del centro storico di Roccagloriosa, si terrà la sesta edizione della manifestazione «La Rocca delle Arti». Le due serate, con inizio delle attività fissato per le ore 20:30, saranno ricche di appuntamenti: concerti, rappresentazioni storiche, laboratori e visite ai musei cittadini saranno fra le attività principali della manifestazione. Il 21 agosto si svolgerà una rassegna di poesia di autori locali: le poesie saranno lette da attori e dagli autori stessi.

Il 22 si terrà, invece, il concerto dei Sineterra. Entrambi gli eventi si terranno presso il giardino casa Caruso. Entrambe le sere, alle ore 22:00 in Piazza del Popolo, si potrà inoltre assistere alla rappresentazione del matrimonio lucano, per un salto indietro nel tempo negli usi e nei costumi della tradizione e cultura lucana e del Cilento. A completare il cartellone artistico, fra le vie del paese, artisti di strada e musicisti, mostre fotografiche e di pittura. Dislocati nei vicoli saranno inoltre presenti punti di esposizione e vendita di artigianato locale di vario genere, alla presenza degli artigiani, quali falegnami, impagliatori, scultori della pietra. E ancora, stand gastronomici di prodotti locali e tradizionali.   

I laboratori Per i bambini sono stati immaginati due appuntamenti con i “Laboratori di Rosa”, il 21 agosto dedicati alle spezie nostrane e provenienti da altre parti del mondo, mentre il 22 agosto il laboratorio vedrà protagonisti i legumi e in particolare il loro utilizzo alimentare nella preparazione dei cicci nostrani. I più grandi potranno invece partecipare al laboratorio di ceramica, in particolare della ceramica raku, decorando piccoli manufatti quali ceneriere, portamonete, ciondoli, assistendo alla cottura in diretta. 

I musei Durante le due serate sarà possibile visitare i due musei ubicati nel centro storico, in particolare il museo “Antonella Fiammenghi” nel Borgo Sant’Antonio, dove sono custoditi ori e reperti risalenti al VI-III secolo a.C. appartenenti alle tombe e a un tempietto votivo (dalle ore 17:00 alle ore 22:00) e il “Museo Comunale” in Piazza del Popolo, con i suoi maestosi vasi e l’esposizione di reperti di un’intera tomba secondo la loro originale disposizione, tutti rinvenuti nella necropoli in località Scala (dalle 20:30). Nella chiesa del Rosario sarà invece allestita una mostra di immagini sacre. Servizio navetta da via S. Cataldo (parcheggio) per il centro storico, fino all’ingresso della manifestazione.

©Riproduzione riservata