Continua monitoraggio condutture idriche a Sacco, scoperta perdita d’acqua. Il sindaco: «Ci sono numerose perdite»

0
20

Continua il lavoro di monitoraggio dell’Amministrazione comunale di Sacco per riuscire ad individuare  perdite d’acqua al fine  reprimere quelle situazioni di spreco che hanno messo in difficoltà il piccolo borgo dell’Alto Calore. E’ stata, infatti,  trovata una perdita di acqua presso la linea idrica di innesto a piazza Nicola Monaco che circa due anni fa venne incanalata nella rete fognante. «Un grazie va agli operatori che sono riusciti ad intercettarla». Così il sindaco Latempa annuncia sul social Facebook. «Molto probabilmente – continua Latempa – lungo la rete che parte dal serbatoio fino all’innesto a piazza Nicola Monaco, in considerazione che la stessa risale almeno a 50 anni fa, ci saranno numerose perdite, alcune probabilmente anche importanti. Per questo stiamo portando a termine l’iter tecnico amministrativo per la progettazione ed il rifacimento di questo tratto di rete e già nella prossima primavera i lavori dovrebbero essere effettuati. La nostra amministrazione ritiene anche prioritario un intervento di captazione per implementare l’attuale sorgente della Forma. Dopo l’emergenza bisogna dare spazio alla progettazione ed alla messa in opera delle azioni necessarie alla soluzione definitiva di questo problema che affligge la nostra comunità da sempre. Noi ce la metteremo tutta».

Il lavoro attuale di monitoraggio si inserisce nella seconda fase programmatica annunciata lo scorso agosto da Latempa che così dichiarava: «La seconda fase prevede, oltre ad un costante monitoraggio,  quella di riuscire ad individuare delle perdite e di  reprimere quelle situazioni di spreco ed abusi per cui abbiamo dato mandato al responsabile di vigilanza ed ai carabinieri forestali per fare dei controlli e cercare di limitare abusi e sprechi». La terza ed ultima fase di intervento si fonda sulla progettualità che il primo cittadino sacchese così descrive: «La terza fase si basa sul  prevenire altre eventuali  emergenze motivo per cui,  come ufficio tecnico stiamo preparando un progetto di sostituzione delle tubature fatiscenti  con tubature nuove, in particolare quelle inerenti l’intera rete  che va dal serbatoio  comunale e si immette poi nella rete comunale e dell’ultimo tratto di via Saracina». «Stiamo, poi,  prendendo contatti con geologi ed esperti per individuare punti di captazione e studiarne le modalità. Importante, inoltre, è la sostituzione dei tubi centrali in via Saracina che si immettono nella rete centrale, ed alla fine grazie all’intervento di  geologi e l’aiuto di persone del posto  cercheremo, con indagini, nuove sorgenti e ne comprenderemo le modalità di captazione».

@Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here