Corruzione, giudici arrestati: ispezione a commissione tributaria Campania

Un controllo della guardia di finanza

La Commissione tributaria regionale della Campania sarà oggetto di un’ispezione straordinaria da parte del Consiglio di Presidenza della giustizia tributaria (Cpgt) . La decisione è stata assunta oggi, all’unanimità, dal Plenum del Cpgt a seguito della vicenda penale che ha coinvolto i giudici tributari della sezione di Salerno, Fernando Spanò e Giuseppe De Camillis, arrestati la scorsa settimana con l’accusa di corruzione.

Secondo gli inquirenti, i due, insieme ad alcuni imprenditori e consulenti fiscali, avevano creato un sistema per condizionare i procedimenti tributari originati dagli accertamenti dell’agenzia delle entrate e della guardia di finanza di Salerno. Per Spanò è stata disposta la sospensione dal servizio. Nessun provvedimento a carico di De Camillis in quanto già in pensione da un paio di mesi.

«Non devono esserci ombre sulla giustizia tributaria» ha sottolineato Antonio Leone, presidente del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria, secondo cui «l’attività ispettiva sarà uno strumento di conoscenza ulteriore per il cittadino cui la giustizia tributaria deve rendere conto». «Agiremo nel pieno rispetto delle prerogative dell’Autorità giudiziaria competente», ha concluso Leone.

©Riproduzione riservata