Stravinskij visita i templi di Paestum

di Giuseppe Galato

Il 16 Luglio "La Sagra Della Primavera" rivive all’ombra dei templi di Paestum.

A portarlo in scena saranno i Les Danseurs Napolitaines in occasione del Paestum Festival Classic per le coreografie di Ismael Ivo, uno dei coreografi più interessanti della scena internazionale, che ha selezionato i 14 ballerini per far rivivere l’opera di Stravinskij rivisitata ad hoc con l’aggiunta di continui riferimenti alla Magna Grecia.

Circa 70 minuti racchiusi in atto unico suddiviso in sette quadri (Il Giardino dei Misteri, La Terra Perduta, Il Corpo Sensoriale, il Desiderio, L’identità, L’esplosione, La Primavera).

«Il punto di partenza per il mio approccio – racconta il maestro Ivo – è stato l’interrogativo: "Siamo sicuri che ci sarà la prossima primavera?". Come diceva la grande Pina Bausch, non è importante solo come ci si muove sulla scena, ma anche capire cosa ci faccia muovere, quali sentimenti, quali emozioni. Ed è quello che ho chiesto di fare a questi danzatori: un percorso di ricerca per riappropriarsi della propria identità, personale e culturale».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019