• Home
  • Attualità
  • «Dieta Mediterranea modello nutrizionale e linguaggio universale chiaro»

«Dieta Mediterranea modello nutrizionale e linguaggio universale chiaro»

di Luigi Martino

di Luigi Martino

«Stiamo dando vita a un progetto prima di tutto culturale articolato e volto alla diffusione più ampia e intendiamo insomma promuovere con tutta la forza e il coraggio politico nel senso alto che è necessario la Dieta Mediterranea italiana patrimonio immateriale dell’Unesco quale forma di promozione di stili complessivi di vita corretti e sani e anche quale forma di coesione per l’Europa e il Mondo e il Mediterraneo tutto fonte e transito di culture di vita e di civiltà» con questa dichiarazione congiunta Francesco Paola, presidente della Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia, e Stefano Pisani, sindaco di Pollica e Referente della Comunità emblematica della Dieta Mediterranea italiana e anche Coordinatore nazionale di Città annunciano l’importante progetto comune volto alla diffusione e valorizzazione della Dieta Mediterranea italiana.

«Crediamo anche di poter affermare che la Dieta mediterranea costituisca modello nutrizionale che è anche linguaggio universale potente e chiaro: che significa qualità della vita e la necessità di creare modelli di prevenzione e di stile nuovi insomma ma anche una leva importante per proiettarsi verso i tempi migliori e di speranza al cui decollo con questo progetto vogliamo contribuire. Diamo progressivamente vita a un contenitore di qualità estrema al cui interno trovano collocazione e strategie ovviamente i prodotti d’eccellenza dell’olio, del vino, del tartufo e di quant’altro. Ci proponiamo di accompagnare tutte tali eccellenze italiane nel Mondo mediante le sinergie e la sintesi di cui la Dieta Mediterranea è la massima espressione».

 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019