Dimensionamento scolastico, Comune di Santa Marina non ci sta. Fortunato: «Pronti al ricorso»

Infante viaggi

Crescita in numeri e in formazione. Per l’amministrazione comunale di Santa Marina basta questo per non accettare il dimensionamento scolastico al quale l’Istituto è stato costretto dalla recente legge regionale. «Giovedì depositeremo presso il Tribunale competente apposito ricorso per vederci riconosciute le nostre ragioni», ovvero «confermando saldamente la volontà di riottenere l’autonomia per il plesso scolastico di Santa Marina Policastro». L’amministrazione, guidata da Dionigi Fortunato, ha manifestato fin da subito il proprio disappunto per il piano di dimensionamento scolastico e lo spiega in  una missiva indirizzata alla Regione Campania. Dal prossimo anno, infatti, il Teodoro Gaza accorperà i plessi di Caselle in Pittari, Casaletto Spartano e Fortino, sottodimensionato invece l’Istituto di Santa Marina che andrà in reggenza«Si auspica che i competenti uffici in indirizzo segnati rivedano l’assetto di programmazione scolastica territoriale e possano decidere per una soluzione alternativa, – spiega l’amministrazione – di ridistribuzione dei plessi da accorpare, che contemperi le esigenze di autonomia didattica di entrambi gli istituti comprensivi di Santa Marina – Policastro e San Giovanni a Piro».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro