• Home
  • Cultura
  • Dopo «Benvenuti al Sud» e la fiction su Vassallo, il Cilento è protagonista nel film «Veleni»: nel cast Tosca D’Aquino e Lello Arena

Dopo «Benvenuti al Sud» e la fiction su Vassallo, il Cilento è protagonista nel film «Veleni»: nel cast Tosca D’Aquino e Lello Arena

di Marianna Vallone

Al via il 30 giugno da Roma, per proseguire poi negli antichi borghi del Cilento, le riprese del Film Veleni. Il cast ha tra gli attori Vincenzo Amato nel ruolo del dottor Bonadies, Roberto Herlitzka come rettore del collegio, Tosca D’Aquino che interpreta Bianca, Lello Arena, il Melograno. Tra gli altri Giulio Forges Davanzati, Gea Martire, Giuseppe Mannajuolo, Franca Abategiovanni, Norman Mozzato, Laura De Marchi, etc. La sceneggiatura è affidata a Ruggero Cappuccio e Nadia Baldi, e la regia è di Nadia Baldi, per una produzione firmata Visioni segrete. 

Siamo nel 1950 circa, in un luogo non luogo dell’entroterra probabilmente del sud Italia, dove vivono solo donne ormai da anni causa la guerra e l’emigrazione e tre uomini: Il farmacista Oreste, Melograno, un eccentrico e divertentissimo vagabondo che percorre stradine con un carretto sul quale è collocato un vecchio grammofono che diffonde nella vallata le note dei capolavori del melodramma europeo, don Egidio, parroco della comunità.
E’ morto, in circostanze misteriose, il medico del paese (nonché marito di Bianca) il dott. Bonadies, il suo funerale è l’occasione per il ritorno a casa del figlio Antonio, un giovane timido e riservato che vive da quando era fanciullo in un collegio di Gesuiti, nel quale oggi insegna. Questo ritorno a casa porta a galla ricordi, dinamiche famigliari singolari, vecchi amori e scoperta di parentele inimmaginate. Tra i filtri che procurano estasi ed euforia e le pozioni velenifere della madre Bianca e di sua sorella Dianora, si scoprirà che non tutto ciò che si vede è reale.

Il film verrà girato quasi esclusivamente nel Cilento, tra i paesi che realmente negli anni cinquanta hanno vissuto in un isolamento particolare rispetto al resto d’Italia e che conservano quasi intatto il fascino dei vecchi centri, divenuto oggi Parco Nazionale del Cilento Alburni e Vallo di Diano. La produzione esecutiva, totalmente indipendente, sarà di Teatro Segreto srl.

©

 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019