Finestra jazz 2009 : la cattedrale di S.Pantaleo in una spettacolare cornice di luci e note magiche

Infante viaggi

    Un pubblico numeroso ed entusiasta ha gremito nelle prime due serate la suggestiva piazza Santa Caterina. Ottima la scelta del posizionamento del palco con sullo sfondo la splendida Cattedrale di San Pantaleone, che illuminata esternamente per l’occasione rende la cornice davvero spettacolare.
Nei suoi 8 anni di attività ha ospitato più di 100 artisti jazz di calibro internazionale, tra cui gli indimenticabili musicisti Romano Mussolini e Bruno Lauzi, ormai scomparsi. Ma ha anche fatto palpitare i cuori e le orecchie di migliaia di appassionati, guadagnandosi un posto di rilievo tra le manifestazioni dedicate alla musica dell’anima in Campania.
La rassegna internazionale "Finestra jazz", alla sua ottava edizione, si sta svolgendo  a Vallo della Lucania. Location delle emozioni di fine estate è la suggestiva piazza Santa Caterina. Gli spettacoli hanno inizio alle ore 21,30 e sono ad ingresso libero.
Le serate del 29 e del 30 hanno visto susseguirsi sul palco The GrandMothers (Re-Invented) ed il Giulio Martino trio feat. Francesco Nastro. Questa sera 31 agosto grande chiusura  con Manomanouche Quartet sempre alle 21.30.
L’evento è il risultato degli sforzi organizzativi del settore politiche turistico-culturali del Comune di Vallo della Lucania e dell’Associazione Finestra Jazz, con un forte partenariato istituzionale che ha offerto il patrocinio e il contributo, ed include Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, comunità montana Gelbison Cervati, Provincia di Salerno, Regione Campania.
«La scelta di investire nell’alta valenza artistica delle performance – spiega il sindaco, dott. Luigi Cobellis – è motivata dall’obiettivo di incentivare, nelle aree interne della provincia, un turismo d´arte che trova conforto nella crescente affluenza di pubblico registrata negli anni».

Ideata e realizzata per la prima volta nel 2001, "Finestra jazz" ha ospitato a Vallo della Lucania vere e proprie leggende viventi del jazz, come Hal Singer, Bobby Durham, Benny Golson, Steve Grossmann, Rick Margitza, Renato Sellani, Anne Ducros, Enrico Pieranunzi, Franco Cerri, Danilo Rea, Roberto Gatto, Flavio Boltro, Lino Patruno, Giorgio Rosciglione, Dario Deidda, Massimo Moriconi, Ares Tavolazzi.
Dopo l’ennesimo successo registrato con la settima edizione, svoltasi dal 20 al 23 agosto 2007, gli organizzatori puntano a dare continuità ai caratteri salienti dell’iniziativa, di cui sarà mantenuta la gratuità, in un’ottica di servizio culturale offerto sia alla popolazione residente che ai flussi di turismo culturale attivati dalla manifestazione, di carattere destagionale in particolare per la "Winter session".
È infatti dall’annualità 2004 che con la programmazione della "Winter-Spring Session" e dell’"Anteprima" se ne è ampliato il periodo di svolgimento dalla tradizionale datazione estiva con la sua anticipazione nei periodi di bassissima stagione.
Sempre dal 2004 la rassegna fa parte del circuito Alburni-Cilento Jazz, nato dalla sinergia fra gli organizzatori dei festival jazz di Serre, Laurino, Vallo della Lucania, e, dal 2005, Gioi.
«Consapevoli del valore aggiunto che un lavoro di rete può conferire alle singole programmazioni afferenti ad un medesimo genere – prosegue Maria Rosaria Nese, consigliere delegato ed ideatrice dell’evento – è stato creato un calendario unico delle manifestazioni che ha il doppio merito di evitare sovrapposizioni di calendario e ingenerare, di converso, effetti di economie di scala e di scambio di visibilità. Una novità di valenza strategica negli scenari regionali dell’organizzazione di eventi».

PROGRAMMA

29 agosto – The GrandMothers (Re-Invented)
Napoleon Murphy Brock voce, sassofono
Don Preston voce, piano
Roy Estrada basso
Robert Mangano chitarre
Christopher Garcia batteria, percussioni

30 agosto – Giulio Martino trio feat. Francesco Nastro
Giulio Martino sassofono
Gianluigi Goglia contrabbasso
Pietro Iodice batteria
Francesco Nastro pianoforte

 

31 agosto – Manomanouche Quartet

  • Assicurazioni Assitur

Nunzio Barbieri – Chitarra acustica

Luca Enipeo – Chitarra acustica

Pierre Steeve Jino Touche – Contrabasso

Massimo Pitzianti – Fisarmonica

 

Fonte: settore politiche culturali Comune di Vallo della Lucania

Assicurazioni Assitur