Voci Dal Sud

di Franco Galato

È una calda sera d’estate e siamo in quel di Sant’Arsenio dove, ancora una volta e con non poche difficoltà, i ragazzi di Voci Dal Sud sono riusciti a mettere su uno dei festival più importanti del nostro territorio.

Quest’anno è calata la popolarità degli artisti che hanno partecipato al festival, ma non di certo la qualità.

Difatti la seconda serata è stata un ibrido di passione, energia e vitalità.

Ad aprire la serata i Lydrica e i Yumma-Rè, a dimostrare che la scena locale è viva e vegeta.

Ma a sconvolgere Sant’Arsenio ed il pubblico di Voci Dal Sud ci pensano i Nobraino con la loro geniale follia.

È un concerto magnifico, caratterizzato dal particolarissimo stile della band, fra le migliori della nuova scena italiana, e dall’eccentricità di tutti i membri, ma in particolare del favoloso Kruger.

Io, da vecchia conoscenza del festival, che ha assistito non alla crescita, ma almeno ad una parte della sua evoluzione, auguro ai ragazzi di Voci Dal Sud, che hanno lottato contro molte avversità per fare in modo che la manifestazione fosse presente nel cartellone estivo dell’estate 2010, la buona riuscita dell’evento nel 2011.

Saluti e abbracci.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019