Trovato in acqua il cappellino della turista dispersa

Proseguono senza sosta le ricerche della turista tedesca scomparsa due giorni fa nelle gole del fiume Calore. I subacquei dei carabinieri continuano a setacciare il fiume, dopo il ritrovamento del cappellino della donna sulla riva, si rafforza la tesi che sia precipitata in acqua. Pertanto sia i carabineri che i vigili del fuoco concentrano le ricerche nel fiume calore. Da martedi 25 che, la donna, durante un escursione si è persa nelle gole del fiume Calore, vogliamo ricordare, sono molto scoscese ed in particolar modo il fiume, in quella zona, raggiunge i 4 metri di profondità. Da allora, l’unica traccia della donna è il cappellino ritrovato sulla sponda del fiume. Nei giorni scorsi hanno partecipato alle ricerche anche cittadini comuni olttre che le forze dell’ordine, ma invano.

La donna era arrivata nel Cilento solo alcuni giorni fa in vacanza con il compagno. I due, la mattina del 24 maggio, erano usciti per un’escursione lungo il sentiero naturalistico che collega i Comuni di Felitto e Magliano, a tratti molto pericoloso. Poi la scomparsa della donna e l’allarme lanciato dal compagno.