Gelaterie, tra le migliori cento d’Italia ci sono le cilentane Crivella e Antica Di Matteo

Anche due gelaterie cilentane rientrano tra le prime cento in Italia, secondo la classifica 2015 formulata dal sito dissapore.it. Sarebbe meglio dire tra le prime 20 perché sono al sesto e sedicesimo posto. La graduatoria è stata resa nota giovedì scorso e i dieci criteri di selezione, «le basi che hanno concesso di apparire nel regno dei gelati», sono pubblicati nel sito. Scorrendo le tabelle, la prima che si trova, in 16esima posizione, è la gelateria Crivella Gelati & Dessert di Sapri. La descrizione: «Personalità poliedrica che si diverte a giocare su più tavoli, partendo dalla pasticceria per arrivare alla gelateria. Crivella è uomo di cultura che declina ogni sua creazione come una fiaba. La bella storia racconta non solo del territorio dov’è nato, ma anche del suo saper essere un artigiano vero, capace di far gruppo con i migliori per crescere e proporre un prodotto ogni giorno migliore. Oggi i suoi fantastici gelati si trovano sempre e solo a Sapri, nel chiosco del lungomare che fu del padre.». La gelateria sperimenta continuamente abbinamenti con le eccellenze del territorio. Quello consigliato, il gusto Setteveli. Crivella Gelati & Dessert – corso Italia 54, Sapri (Salerno)

Al sesto posto, invece, troviamo Antica Di Matteo a Sant’Antuono di Torchiara. La motivazione: «Raffaele Del Verme, che si definisce interprete di un “gelato contadino”, è mandante ed esecutore della più dolce strage di gelatomani salernitani, disposti a mettersi religiosamente in fila per approfittare del miglior gelato campano su piazza, se non di tutto il Meridione. I gusti con mandorle e noci sono prelibatezze degne degli Dei ma non osate uscire dal gustoso antro senza aver provato il gusto dei gusti: cioccolato, fichi e arancia». Gusto consigliato? Cioccolato , fichi e arancia.  Antica Di Matteo – Piazza A. Torre, 13/15 – S. Antuono di Torchiara (Salerno)

Arriva il gelato al gusto di grano del Cilento, ecco quello a pane e marmellata di Enzo Crivella

©Riproduzione riservata