Il Cilento conquista Expo, De Vita: «Le nostre eccellenze hanno incantato tutti»

Un viaggio unico ed emozionante alla scoperta del territorio a sud della provincia di Salerno. Il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ha scelto Milano e il più ampio contesto di Expo 2015, per presentarsi al mondo. L’agroalimentare, le produzioni di qualità provenienti da piccole aziende cilentane, ma anche biodiversità, storia e cultura. Sono stati gli ingredienti che hanno reso la due giorni del Parco nazionale del Cilento ad Expò «un gran successo».

«L’esperienza di Expo è andata bene, molto bene – ha commentato al Giornale del Cilento il direttore del Parco nazionale del Cilento, Diano e Alburni, Angelo De Vita – C’è stato molto interesse di pubblico e tanto entusiasmo da parte dei produttori e dei sindaci. La visibilità avuta dal Parco è stata resa possibile anche grazie ai rapporti che l’Ente intrattiene con gli altri. Abbiamo fatto noi per esempio il buffet inaugurale della regione Campania, prima di iniziare il convegno di venerdì, nel padiglione Biodiversity Park, all’interno del Teatro della Terra, organizzato dal Ministero dell’Ambiente, sull’Alimentazione mediterranea, paesaggi e turismo sostenibile, iniziato alle 15 e durato fino alle 19».

«Nel cluster Bio-Mediterraneo, gestito dalla Regione Sicilia, ci siamo riconfrontati con la Sicilia in uno show cooking con i piatti del Cilento e siciliani, con le due tipologie di cucina, – ha aggiunto de Vita – uno spazio interessante, un confronto che ha avuto un grande risalto», prima di puntare nuovamente i riflettori sabato, dalle 16 alle 17, sulla dieta mediterranea e la biodiversità, in cui è stato proiettato il video di Paolo Cannizzaro.

Ma «il Cilento è stato sempre presente ad Expò dal primo giorno – ha evidenziato il direttore – con il video del regista Mario Martone nel Padiglione Zero. Un video completamente girato in Cilento. Lo sanni in pochi ma va detto». Sabato sera a Cascina Triulza il Parco ha concluso il suo viaggio con la presentazione di Teste Mozze di Franco Maldonato. «Abbiamo chiuso il cerchio del nostro territorio così. Il Cilento non è solo Dieta Mediterranea ma anche storia, la nostra è stata determinante in quella dell’Unità d’Italia». Tra i prossimi appuntamenti per il Parco, un servizio su Eat-parade, programma dopo il Tg2, che andrà in onda venerdì, e dal 23 al 29 ottobre ancora ad Expo l’ente cilentano gestirà uno spazio in cui si parlerà di Parchi e biodiversità nella settimana di chiusura dell’esposizione universale. 

©Riproduzione riservata