• Home
  • Cultura
  • Castellabate: Diego de Silva, alias, Vincenzo Malinconico, sgangherato avvocato di “Non avevo capito niente” a Itinerari d’Autore

Castellabate: Diego de Silva, alias, Vincenzo Malinconico, sgangherato avvocato di “Non avevo capito niente” a Itinerari d’Autore

di Maria Antonia Coppola

Martedì 1 settembre, alle ore 21, nel parco del Palazzo del Principe di Belmonte a Santa Maria di Castellabate, c’è Diego De Silva. Si apre lo scenario del luogo immaginifico del libro, si svela al lettore e a farlo è l’autore stesso…E’ la formula di questa kermesse itinerante patrocinata da Regione Campania, Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Comunità Montana Alento-Montestella, Banca di Credito Cooperativo dei Comuni Cilentani.
"Itinerari d’Autore" è una formula felicemente immaginata lo scorso anno dal Presidente dell’Associazione “Icarus”, Marisa Prearo, la quale, impegnata oggi quale Amministratore dell’Ente Provinciale Turismo di Salerno, ha passato il testimone e l’impegno organizzativo al Vice Presidente di Icarus, Rosanna Di Giaimo.

Stasera, è la volta di Diego De Silva. Scrittore, napoletano di nascita, ma salernitano di adozione, presente, con varie classificazioni, nei maggiori premi letterari italiani di questi ultimi cinque anni. L’incontro, condotto da Vito Pinto, mette in evidenza il mondo meridionale e in specie quello napoletano, anche se la città non viene mai nominata, attraverso le storie di Dorina e Guido di “La donna di scorta” del 1999, a quella di Rosario del romanzo “Certi bambini” del 2001, per passare alle vite segrete di Celeste ed Heller in “Voglio guardare” del 2002, e a quella di Guido e Savino di “Da un’altra carne” del 2004, concludendo con Vincenzo Malinconico, avvocato sgangherato che riscopre una capacità professionale e l’amore difendendo un camorrista nell’ultimo romanzo “Non avevo capito niente” del 2007. Una carrellata tra storie di adulti e storie di bambini, tutti di questo Sud che continua ad offrire spunti di riflessione e che sono messi da Diego De Silva sotto il microscopio della narrativa, per essere offerti alla riflessione del lettore. Le contraddizioni dei protagonisti, il linguaggio narrativo dell’autore, i rapporti con la realtà saranno parte di questa conversazione tra Diego De Silva e il conduttore, nonché con il pubblico.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019