• Home
  • Cultura
  • Orchestra del rumore ordinato: ordinare i rumori per farli diventare melodia

Orchestra del rumore ordinato: ordinare i rumori per farli diventare melodia

di Tullia Conte

Orchestra del rumore ordinato: rock sincero

Ordinare i rumori per farli diventare melodia: questo il senso del progetto di Michele Scerra (voce,chitarre, kazoo, fisarmonica giocattolo) Mike Ballini (chitarre elettriche, rumori ordinati) Angelo Crocamo (basso, contrabbasso) e Andrea Brogi (batteria). "Rumori" che hanno tutto il pregio del suono e diventano parte dell’armonia nei brani di "Mestierante", disco d’esordio della band fiorentina. Registrato in garage "per rispettare l’unico cliché del rock’n’roll che ci sta a cuore, quello della purezza", sullo stile la band ha le idee chiare: "cappelli di feltro, manifesti sui muri, tuoni inaspettati, orologi nascosti, dobro nelle valigie, rumori di ogni sorta, chitarre blues e tex mex, seghe musicali, fisarmoniche giocattolo, concertine, glockenspiel ad accompagnare la vicenda, che si conclude con un pezzo registrato fisicamente nell’appartamento del mestierante, dove per mesi ha riflettuto sulla propria esistenza."

Armonie e testi nascono da Michele, ma lo sviluppo è collettivo ed è anch’esso caratteristica dei suoni che distinguono la loro produzione, espressa in un contrappunto di emozioni.

Nel loro giovane passato già spuntano le collaborazioni interessanti, come quella con Massimiliano Larocca e la partecipazione al Tributo a Luigi TENCO, "Ciao amore, ciao", dove hanno affrontato con contegno disinvolto la malinconia alla base delle canzoni del grande cantautore.

La band si muove in un universo musicale che va dal blues allo swing passando per il folk, il jazz, iltex-mex impastati alla canzone d’autore, un mix condito da una spregiudicata sperimentazione con ogni tipo di rumori ed influenze esterne che propone ambientazioni sonore originali.

La band sta affrontando la tourné estiva, che li vede girare la toscana ad esibirsi nel mese di luglio (per consultare le date www.myspace.com/orchestradelrumoreordinato dove è possibile ascoltare anche una selezione di brani).

Nel Cilento sono stati ospiti, l’anno scorso, al Thermopolium di Gioi, spazio da sempre sensibile all’arte, e al Meeting del Mare, altra vetrina importante del territorio. Contano di tornare ben presto dalle nostre parti a cantare le loro " storie andate a male, dal noir in giù, che incominciano esattamente dove finiscono le storie a lieto fine."

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019