• Home
  • Cronaca
  • ‘Ndrangheta nel Vallo di Diano, Cassazione accoglie ricorso: Casale scagionato

‘Ndrangheta nel Vallo di Diano, Cassazione accoglie ricorso: Casale scagionato

di Pasquale Sorrentino

Dopo 5 anni in carcere per associazione dedita allo spaccio, dopo due condanne in primo grado e appello a 5 anni e sei mesi, Enzo Casale è stato definitivamente scagionato dalla Cassazione che ha accolto il ricorso e annullato la pena a sei anni e 8 mesi senza rinvio. Casale, imprenditore di Sala Consilina, era stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta Frontiere sulla presenza della ‘Ndrangheta nel Vallo di Diano. La procura di Catanzaro aveva chiesto 13 anni. Invece dopo 5 anni trascorsi nel carcere di Paola, ecco lo scagionamento per l’uomo difeso dall’avvocato Loreto Zozzaro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019