• Home
  • Attualità
  • Omicidio Vassallo, fratelli sindaco ucciso: «Riaprire subito le indagini»

Omicidio Vassallo, fratelli sindaco ucciso: «Riaprire subito le indagini»

di Luigi Martino

«Non conoscendo, per via del segreto investigativo, lo stato del procedimento delle indagini della procura di Salerno sull’omicidio di nostro fratello, di concerto con il nostro legale Antonio Ingroia, abbiamo depositato un’istanza di impulso delle indagini o, qualora il procedimento in questione fosse stato archiviato, la riapertura delle indagini sui depistaggi e sulle coperture che hanno favorito gli assassini di nostro fratello». Lo rendono noto Dario e Massimo Vassallo, fratelli di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica assassinato il 5 settembre del 2010. «Ribadiamo – sottolineano – la nostra fiducia nella magistratura e siamo certi che la Procura farà di tutto perché la verità venga alla luce». «Dopo più di dieci anni dal delitto di nostro fratello – concludono Dario e Massimo Vassallo – non siamo però più disposti ad aspettare ancora perché si abbiano verità e giustizia».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019