Pisciotta, l’ira del sindaco: «Misericordia o club vaccinati? Pubblicate i nomi»

di Luigi Martino

«Apprendiamo che il presidente della locale associazione della Misericordia nonché consigliere comunale di ‘Una mano per Pisciotta’, ci chiede delle scuse formali per aver “infangato” i componenti dell’anzidetta associazione che si sono, con singolare tempismo, sottoposti alla vaccinazione anticovid». A renderlo noto è il gruppo di maggioranza ‘Il Ramoscello’, capeggiato da Ettore Liguori, sindaco di Pisciotta. 

«Prendiamo atto del lungo tempo di riflessione necessario per organizzare una raffazzonata replica ad un mese dalla vicenda – scrive la maggioranza -. Siamo disponibili a chiedere scusa ad una sola banale condizione: che siano pubblicati i nomi e i cognomi degli iscritti alla Misericordia che hanno avuto il privilegio della vaccinazione».

«Ciò allo scopo di verificare, alla luce del sole, se essi rispondono ai requisiti previsti nel ‘Piano strategico di vaccinazione’ del ministero della Sanità che riserva la priorità nella vaccinazione a chi esplica le proprie attività ‘in prima linea’» si legge nella nota. «Solo così sarà possibile dare un giudizio obiettivo sui comportamenti di tutti al fine di fornire ai cittadini informazioni corrette e la possibilità di togliere o aggiungere – non fango – ma quel tanto di dignità e compostezza che deve accompagnare i comportamenti umani».

©Riproduzione riservata