• Home
  • Cronaca
  • Sapri, anziano muore dopo incidente: agente di commercio condannato

Sapri, anziano muore dopo incidente: agente di commercio condannato

di Redazione

E’ stato condannato a un anno e dieci mesi di reclusione l’agente di commercio di Salerno accusato della morte di Antonio Scarpitta. L’85 enne di Sapri non riuscì a sopravvivere alle gravi ferite riportate nell’incidente stradale del 25 agosto 2019. L’anziano era in sella alla sua bici e fu investito da un’auto pirata davanti al distributore di carburante Esso sulla ss 18 a Villammare. L’automobilista non si fermò a soccorrerlo ma fu subito individuato e arrestato dai carabinieri della compagnia di Sapri. Il cuore di Scarpitta cessò di battere nove giorni dopo dall’incidente ,nel reparto di rianimazione dell’ospedale dell’Immacolata. Venerdì scorso la Corte d’Appello di Salerno ha emesso la sentenza che assolve l’imputato dall’accusa di omicidio stradale e condanna lo stesso a un anno e dieci mesi di reclusione, pena sospesa, per non aver prestato soccorso e per essersi messo alla guida dopo aver assunto sostanze stupefacenti e alcolici. L’agente di commercio di Salerno in quei giorni soggiornava presso un B&B di Torraca. Per lui la sentenza della Corte d’Appello può considerarsi definitiva, al momento il suo legale rappresentante, l’avv. Giovanni Falci, non intende opporsi in Cassazione.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019