Sapri svela i «luoghi invisibili» con una mappa

Riscoprire luoghi del territorio, lati visibili e invisibili della Città di Sapri, normalmente inaccessibili o poco conosciuti, per attivare e riattivare quegli spazi partendo dai bisogni e dalla partecipazione. Perdersi, addentrarsi e uscirne quando si vuole. E’ questo il senso dell’iniziativa ‘Nda Sapri, la mappa «non convenzionale», frutto di una ricerca teorica e sul campo nata nel 2010 dalla piattaforma di Rigenerazione urbana dal basso ReCollocal, in collaborazione con diversi gruppi, soggetti e Università.

R-eCollocal si occupa di costruzione partecipata di interventi urbani e territoriali, dall’analisi alla ricerca all’azione e intreccia in modo interdisciplinare architettura, urbanistica, design e arte relazionale attivando progetti di partecipazione e sviluppo locale sugli spazi pubblici, semi-pubblici e privati. E’ inoltre un laboratorio e una bottega performativa di co-progettazione, auto-costruzione e formazione.

©Riproduzione riservata

Foto ©Cosimo di Giacomo